L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






31 dicembre 2013

ADDIO SOGNI DI GLORIA?



Abbiamo assistito in Commissione Bilancio la fine del comparto forestale. Gli assessori Lo Bello e Cartabellotta (non solo loro), erano soddisfatti per quanto approvato, la prima si vantava che il blocco del turn-over verrà confermato, il secondo invece sosteneva che gli addetti all'antincendio sono dei privilegiati. Congratulazioni! Ma l'Assessore Cartabellotta ne è a conoscenza che i lavoratori dell'antincendio al contrario di quelli dell'azienda non hanno mai avuto la possibilità di transitare nel contingente superiore?
Carissimi Assessori Lo Bello e Cartabellotta lo sappiamo anche noi che l'antincendio finisce il 15 ottobre di ogni anno, perchè non ci impegnate allora in altri compiti per come è stato fatto e promesso in questi ultimi anni?  Ma lo sapete che le leggi vigenti possono essere sempre integrate, modificate o abrogate?  Certo che lo sapete, solo che preferite la strada più breve, quella che non ha vie di uscite. LICENZIARE!
Carissimi colleghi, in questo momento è inutile piangere sul latte versato, bisogna impedire lo smantellamento del comparto forestale, non c'è più tempo da perdere.
Abbiamo perso il primo round (Antincendio e Azienda) perchè nessuno ci ha difesi, ma c'è ancora il secondo tempo tutto da giocare. Bisogna impedire con la NOSTRA PRESENZA che la manovra del Governo vada a buon fine.
L'esame di bilancio esitato dalla Commissione Bilancio verrà discusso a partire da sabato 4 gennaio alle ore 12. Cosa vogliamo fare? Perdere o limitare i danni?

Abbiamo già perso se non siamo in grado di organizzare una protesta! 
Invitiamo tutte le sigle Sindacali (Autonomi e Confederali) di condividere questa proposta.
Almeno per un giorno cerchiamo di essere tutti compatti.


Ripropongo quì sotto il video che sancisce la fine 








9 commenti:

  1. Centorbi Salvatore31 dicembre 2013 10:48

    NON E' ASSOLUTAMENTE VERO CHE NESSUNO HA DIFESO IL COMPARTO FORESTALE.
    IL SIFUS E' STATO PER L'INTERO ANNO 2013 IN PERENNE VERTENZA (ci sono foto e documenti che dimostrano quando da noi messo in atto)
    QUELLO CHE PURTROPPO E' MANCATO E CONTINUA A MANCARE E STATO LA VOGLIA DI LOTTARE E SOPRATUTTO LA PRESA DI COSCIENZA CHE QUELLO CHE DENUNCIAVAMO DA MESI ERA LA REALTA', E CHE PURTROPPO SI STAVA, E SI STA', METTENDO IN ATTO NEL PEGGIOR MODO POSSIBILE.
    NOI FORESTALI FONDATORI DEL SIFUS CI SIAMO E CI SAREMO, FAREMO DI TUTTO AFFINCHE' IL COMPARTO CONTINUI A VIVERE CONQUISTANDO QUELLA DIGNITA' E SERENITA' LAVORATIVA CHE CI VOGLIONO SCIPPARE AD OGNI COSTO.
    UN' UNICA PERPLESSITA': L'OPERAIO FORESTALE, QUALUNQUE SIA IL SETTORE DI APPARTENENZA .......CI SARA'? RIUSCIRA' A METTERE DA PARTE MENEFREGHISMO, EGOISMO, DEMAGOGIA, SMANIA DI PROTAGONISMO ...MA SOPRATUTTO QUEL SENSO DI AUTOLESIONISMO CHE CI PERVADE ?
    SE SI', NOI CI SIAMO SIAMO PRONTI AD OGNI FORMA DI LOTTA.

    RispondiElimina
  2. Che futuro hanno le nostre famiglie?

    Dobbiamo ringraziare tutte le sigle sindacali, vecchie e nuove che hanno contribuito che questa gente ci governi e soprattutto che continuano a tacere e farci tacere e subire in continuazione angherie e mortificazioni. Non bisogna essere laureati o dei geni,basta vedere e soprattutto sentire questo video, per capire come con quanta facilita' e spensieratezza ci manovrano, ci spostano, ci buttano, ci riprendono e ci usano come bamboline o dei soprammobili.
    Carissimi colleghi/e , svegliamocci oppure è veramente finita, non siamo assistiti piu' da nessuno, dobbiamo lottare (civilmente) , da soli tutti uniti, solo cosi' potremo raggiungere il nostro obbiettivo principale che è il "LAVORO".
    Io non accetto questo trattamento, siamo dei lavoratori, dei genitori,degli esseri umani , abbiamo una nostra dignita' e siamo una figura importante per il nostro paese.

    Grazie Michele per le informazioni che riesci a trasmetterci.

    Auguro a te e tutti i nostri colleghe/e un buon 2014 piu' prospero e pieno di soddisfazioni

    RispondiElimina
  3. che bel regalo di fine anno !!!!!!!!!!!! adesso colleghi cosa dite che i sindacati nn centrono??????? ho anno fatto tutto di nascosto?????????? qui ci stanno le prove che i sindacati nn ci interessa il nostro compatto..anzi ancora dicono che loro fanno i nostri interessi...speriamo che adesso chi e isritto ai sindacati faccia distetta e quando verranno a cercare i voti xche alle riunioni che faranno chiedono i voti come anno fatto sempre x far salire crocetta e compani adesso questo e il risultato che siamo tutti a casa altro che a 151 ho stabilizzazione....tutti questi mangia franchi di politici nn meritano neanche un saluto xche nn anno capito che stanno facendo macelleria sociale xche nn ce lavoro anzi loro lo tolgono portandoci alla misera ancora di piu ...tanto a loro lo stipendio nn li manca anche se nn saranno eletti avranno la penzione ho una buona uscita milionaria....adesso e troppo tardi mi auguro che i colleghi forestali si incazzano x bene questa volta...cosa che nn ci credo...xche i sindacati di turno diranno le solite cavolate ..ci penzioamo noi e questo e il risultato...x il sifus si avete lottato ma anche voi vi siete fatto fregare dai cosidetti politici...xche voi li portate come santuari specie ultimo incontro che avete avuto con i politici ...e che adesso volete fare in provincia di palermo a collesano ....con quale faccia si presentono...????? comunque voi ce da lodare...almeno fate qualcosa...adesso nn e tempo di piangere alle europee verranno a bussare spero che vi comprate scarpe con punta ho caso mai usate le scarpe da lavoro faranno piu effetto x questi politici .....dal pd..e tutti il resto .....dei partiti.....questo era l anno di svolta a detto il segretario del pd...si quello di portare ancora fame nel paese.....colleghi ciao tanto come sempre voi nn farete mai distetta dei sindacati che vi piace soffrire ..e loro ne sono contenti che vedono quanto siete ignoranti e ciechi G.ilardi

    RispondiElimina
  4. cimino sebastiano31 dicembre 2013 13:33

    Continuo a dire sempre la stessa cosa a prescindere dalla sigla sindacale a cui apparteniamo dobbiamo pretendere dai nostri segretari una vera protesta organizzata comune per comune magari cercano di mettersi tutte le sigle uniti per la stessa causa, ma da quello che vedo dobbiamo essere noi a smuoverli . Non vi pare che abbiamo toccato il fondo che cosa stiamo aspettando ancora.

    RispondiElimina
  5. Non importa la sigla sindacale in questo momento, ma interessa i lavoratori Forestali e anche a gli abitanti dei comuni dove vi sono lavoratori Forestali che le uniche entrate nei piccoli centri montani sono quelli dei lavoratori Forestali e dei pensionati senza di questi tantissimi centri della Sicilia sparirebbero,forse e questo quello che la politica sta cercando di fare? senza cosi facendo di mettere mani alle province,sparirebbero da sole,allora cari colleghi e padri di famiglia e ora di dire basta a tutte queste prese per i fondelli e non permettiamo più a nostri politici di usarci come Bancomat di voti,prendiamo tutti le tessere elettorali e portiamoli a Prefetti delle nostre province,dobbiamo liberarci di tutta questa marmaglia di politica sporca e occasionale che pensa solo a portarsi il proprio stipendio più grosso possibile a casa!. Auguro a tutti i colleghi Forestali un Buon 2014 e che Dio ci faccia in questo momento difficile un buon miracolo ci possa liberare da questa politica!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Carissimi colleghi, caro Michele questa è la prova di una dittatura a norma di legge. Il circolo vizioso dei politici e sindacati che ancora tengono i forestali al guinzaglio. Cosi facendo i sindacati non perdono i soldi delle disoccupazioni e i politici hanno come sempre i creduloni al loro fianco per ogni campagna elettorale. A vederli nel video le pecore sono delle signore...che tristezza...chi ha in mano la Sicilia. Comunque cari amici le battaglie non si vincono con i cortei, con il politico che si viene a sedere al fianco del lavoratore o con il sindacato che fa la solita rassicurazione. D'altronde la storia ci ha insegnato come si vincono le battaglie... Bisognerebbe azzerare tutto il sistema...o campiamo tutti dignitosamente o si muore tutti di fame. Non possono essere sempre i soliti a pagare mentre alcuni se la ridono e si vantano che hanno fatto un buon lavoro. Una profonda delusione nei confronti del m5stelle, che catastrofe. Auguri a tutti!!! Giuseppe

    RispondiElimina
  7. Cari colleghi credo che a molti sfugga una cosa importante. Il vero problema degli ultimi tempi riguarda non le proposte, che ce ne sono state tante, ma i soggetti proponenti che si sono dimostrati del tutto inadeguati. Sindacati grandi e piccoli hanno tutti fallito in ciò che avevano promesso, sapete perchè? Perchè non sono in grado di usare l'unica vera arma che occorre per poter essere temibili cioè la minaccia politica. Questi sindacati, tutti indistintamente, al momento delle elezioni candidano qualcuno o appoggiano qualcuno per il proprio tornaconto personale, nessuno ha mai minacciato di non andare a votare ad esempio. Gli scioperi sono una sciocchezza per la politica, nessun politico è particolarmente preoccupato e i sindacati continuano a dirvi invece che l'unico strumento è lo sciopero...solo che ne serve sempre uno più grosso...Sono favole, loro sanno che non servono, sono complici con la politica e sono comandati per tenervi a bada, farvi scioperare e sfogare e non far male a nessuno, anzi siete voi che vi fate male perchè vi spompate. L'unica vera strada è parlare direttamente con la politica senza intermediatori sindacali in maniera chiara ed inequivocabile essendo capaci di mostrare i denti se necessario e senza guardare in faccia nessuno. Questo lo può fare solo chi non ha più niente da perdere e questi non sono di certo i sindacati. Se continuerete ad avere le idee confuse porterete il comparto alla rovina. Non partecipate alle manifestazioni dei sindacati perchè non siete voi a decidere il gioco ma organizziamoci direttamente isolando questi nestofanti che non rappresentano più nessuno nella categoria. L'80% dei colleghi non ha più la delega e allora perchè gli date ancora la possibilità di parlare per nostro conto visto che hanno prodotto solo danni. Vi ricordo che loro hanno voluto l'unificazione dei settori con tutte le conseguenze che ne comporta. Vi rammento che in mille vi siete fatti rappresentare il 4 novembre scorso sempre da loro e avete fatto l'ennesimo buco nell'acqua se continuate così devo pensare che siete degli stupidi e dovremo ritenervi responsabili della nostra rovina.

    Antonio Giambrone

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.