19 luglio 2018

SICILIA, ARRIVANO 6 ELICOTTERI ANTINCENDIO. NOLEGGIATI PER 2,3 MILIONI


Dal sito palermo.repubblica.it

19 Luglio 2018
Stipulato questa mattina il contratto di servizio aereo antincendio tra il Corpo Forestale della Regione siciliana e il raggruppamento temporaneo di imprese costituito dalla "E+S Air Srl e dalla Helix com Srl". L'accordo prevede l'utilizzazione di sei elicotteri stagionali del tipo AS350 Ecureuil per lo spegnimento incendi e per le funzioni di servizio a supporto del Corpo Forestale, quali: pattugliamenti, interventi antibracconaggio, monitoraggio dei ripetitori a garanzia delle telecomunicazioni, perimetrazione delle aree abusive. I sei elicotteri monomotore, che si caratterizzano per potenza, agilità e versatilità saranno posizionati presso le basi di Randazzo, San Fratello, Boccadifalco, Geraci Siculo, Valderice e Caltanissetta. Le postazioni di Geraci e Caltanissetta saranno operative già da domani mentre il resto dello schieramento si completerà giovedì sera. Gli elicotteri, che stanno viaggiando in queste ore verso la Sicilia su gommato, si sommano ai quattro elicotteri disponibili grazie alla convenzione con le Forze Armate, attualmente schierati a Birgi, Boccadifalco, Sigonella e Fontanarossa. Il servizio, garantito dai mezzi in convenzione fino al 30 novembre, avrà un costo di 2 milioni e 300 mila euro per un totale di 1.040 ore di volato.

Fonte: palermo.repubblica.it






INCENDIARIO ARRESTATO GRAZIE AI CITTADINI


Ricevo e pubblico 
da Salvino Carramusa


Le azioni e le misure per la prevenzione e la repressione degli incendi e la tutela del territorio sono tante: istituzionali e popolari.
Nella zona di Ciaculli è stato arrestato un incendiario ( 17-07-2018 ) che aveva  appiccato le fiamme su Monte Grifone. E' stato arrestato grazie alla doppia segnalazione degli abitanti dei luoghi alla Questura ed ai Vigili del Fuoco.
Successivamente all'arresto, i residenti lo hanno riconosciuto e ne hanno confermato la identificazione.
Con cio' hanno tutelato i loro legittimi interessi di abitanti della zona.
Se l'ambiente venisse considerato da tutti per quello che è, cioe' la nostra casa naturale, probabilmente le segnalazioni e le denunce si moltiplicherebbero. Non solo per gli incendi.
Il controllo popolare, il superamento dell'omerta', le segnalazioni e le denunce dei cittadini e degli operatori dei settori che tutelano l'ambiente, forestale compresa, sarebbero le azioni piu' efficaci per proteggere la nostra terra: perche' si isolerebbero i criminali ed i negligenti. 
Palermo - 19 luglio 2018
Salvino Carramusa


Leggi anche:






VIA D'AMELIO - 19 LUGLIO 1992: LA STRAGE ANNUNCIATA. LO SPECIALE DI RAINEWS 24 E DI SKY TG24 NELL'ANNIVERSARIO DELL'ATTENTATO NEL QUALE PERSERO LA VITA IL MAGISTRATO PAOLO BORSELLINO E CINQUE AGENTI DI SCORTA









18 luglio 2018

FONDI EUROPEI: “CAMBIO DI ROTTA PER NON PERDERE QUELLI DEL FESR”. IL MONITO DELL'EURODEPUTATO IGNAZIO CORRA


Dal sito www.blogsicilia.it

18 Luglio 2018
“Finalmente un cambio di rotta nella velocità di spesa dei fondi Fesr in Sicilia. Gli ultimi provvedimenti elaborati dal governo Musumeci sono la dimostrazione di quanto da mesi diciamo, cioè che la Regione rischia seriamente di perdere decine di milioni di euro già a fine 2018 per effetto del disimpegno automatico e addirittura perdere anche la riserva di efficacia da 273 milioni di euro”.

Da Bruxelles, l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao commenta così le annunciate modifiche al FESR il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale su attività produttive e programmazione dei fondi europei da parte del governo regionale.

“I provvedimenti di rimodulazione che rimpinguano le graduatorie dei click Day – spiega Corrao – dimostrano anche che ci sono stati gravi errori di programmazione iniziale, con misure sulla carta interessanti ma che si sono rivelate assolutamente fallimentari e ingestibili da parte di un’amministrazione ingessata e spesso non all’altezza delle aspettative. Chiedo a Musumeci però che questa corsa ossessiva alla spesa – conclude Corrao – non si trasformi in contributi inutili senza risultati, ma in spese di qualità”.

Fonte: www.blogsicilia.it





ONOFRIO ROTA ALLA PRESENTAZIONE DELLA CAMPAGNA #SOSCAPORALATO A BARCELLONA POZZO DI GOTTO (MESSINA): "CAPOLARATO PIAGA NAZIONALE


Onofrio Rota alla presentazione della campagna #SosCaporalato a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina): "Capolarato piaga nazionale. Serve cultura della legalità. Ai ministri Di Maio e Centinaio diciamo anche che l’introduzione dei voucher in agricoltura rafforza le forme di criminalità e gli abusi"





SORPRESO AD APPICCARE UN INCENDIO SUL MONTE GRIFONE A PALERMO: ARRESTATO


Dal sito palermo.gds.it

POLIZIA

18 Luglio 2018
Sorpreso ad appiccare un rogo  sul monte Grifone, il promontorio che sorge a sud-est di Palermo, nella zona di Ciaculli. Per questo la polizia ha tratto in arresto L.R.G., 50enne palermitano, ritenuto responsabile del reato di incendio boschivo.

Ad entrare in azione e bloccare l’uomo i poliziotti dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico che si sono avvalsi della collaborazione degli uomini del corpo forestale regionale.

Il piromane sarebbe entrato in azione in pieno giorno ed avrebbe cercato di approfittare del vento di scirocco per dare fuoco. Ma ha subito destato i sospetti di alcuni residenti che abitano in quella zona che hanno immediatamente sollecitato un intervento alla polizia e ai vigili del fuoco dopo i primi focolai a pochi metri dalle abitazioni.

Mentre i vigili del fuoco hanno spento le fiamme, i poliziotti hanno setacciato la zona boschiva alla ricerca del piromane. L’uomo è stato raggiunto nelle vicinanze di un focolaio ancora attivo ed è stato riconosciuto dai residenti.

Ad aggravare la sua posizione anche la perquisizione del ciclomotore a bordo del quale aveva raggiunto il monte, nel quale sono stati rinvenuti una grande quantità di carte e volantini, alcuni già anneriti, probabilmente utilizzati come innesco per l’incendio. Il Corpo Forestale avrebbe poi certificato anche la natura dolosa dell’incendio. L’uomo è stato così arrestato e il ciclomotore, per altro privo di copertura assicurativa e tutto il contenuto del bauletto sono stati sequestrati.

Fonte: palermo.gds.it






INCONTRO TRA CONFEDERALI E IRF PALERMO. TRA GLI ACCORDI RAGGIUNTI IL RIPRISTINO DEL CAMBIO TURNO




ULTIM'ORA. FLAI, FAI E UILA: GRAZIE AL NOSTRO INTERVENTO È STATA EMANATA UNA NOTA DEL DIPARTIMENTO LAVORO CON CUI LE GRADUATORIE DEI LAVORATORI FORESTALI SARANNO AGGIORNATE SEMESTRALMENTE

Ricevo e pubblico
dalle Segreterie Regionali 
di Fai, Flai e Uila








LE OO.SS. TERRITORIALI DI FAI CISL, FLAI CGIL E UILA UIL ENNA, RINGRAZIANO IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO 11 PER IL TERRITORIO PER LO SBLOCCO DELLA MENSILITA' DI DICEMBRE 2017

Ricevo e pubblico
dal Segretario Generale Uila Enna Caltanissetta
Enzo Savarino










ENTE PARCO DELLE MADONIE: INIZIATI I LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA STRADA CHE DAL BIVIO DI PETRALIA SOTTANA SI COLLEGA AL SANTUARIO MADONNA DELL’ALTO. IMPEGNATI ANCHE I LAVORATORI FORESTALI


Dal sito www.castelbuonolive.com

18 Luglio 2018
Iniziati i lavori di sistemazione della strada che dal bivio di Petralia Sottana si collega al Santuario Madonna dell’Alto, meta ogni anno di pellegrinaggio nella prima quindicina di agosto fino alla conclusione solenne della festa che si celebra nella giornata di ferragosto portando la venerata statua in processione.

Soddisfatto il Commissario straordinario dell’Ente Parco Salvatore Caltagirone per l’attiva e partecipata collaborazione con il Dirigente Vincenzo Lo Meo dell’Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste – Dipartimento Aziende Foreste Demaniali ed il Sindaco di Petralia Sottana Leonardo Neglia, che metteranno a disposizione uomini e mezzi per garantire i necessari lavori di manutenzione nei luoghi di interessante valenza naturalistica e paesaggistica.

“Si tratta, afferma il Commissario Caltagirone, di una sinergia di intenti e di azioni che sono rivolti ancora una volta, alla promozione del Territorio e alla fruizione di luoghi sacri, che muovono attorno ad uno specifico segmento turistico, ma che proprio per la loro innata vocazione religiosa, richiamano durante l’anno, centinaia di turisti che visitano il Santuario, uno tra i più alti d’Italia e d’Europa posto sulla sommità del monte Alto a 1819 m. s.l.m., che custodisce al suo interno una statua attribuita allo scultore Domenico Gagini datata 1471. Da sempre luogo di culto mariano delle comunità locali e simbolo di una religiosità che si unisce al misticismo elevato dell’anima, consente ad ognuno, nella contemplazione degli spazi naturali, di elevare il contatto con il Divino, facendolo divenire così come un proprio momento celebrativo in festa con tutta la Natura”.

Fonte: www.castelbuonolive.com





INCENDI A GIARRE, NUNZIATA, SANTA VENERINA E VERZELLA. INTERVENTI DI VIGILI DEL FUOCO E FORESTALE. IL BLOG: UN COLLEGA CI COMUNICA CHE È STATA UNA GIORNATA BRUTTISSIMA, SONO RIENTRATI A CASA SFINITI E DISTRUTTI


Dal sito www.gazzettinonline.it

17 Luglio 2018
Intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Riposto alle 16.30, per un incendio divampato in un terreno invaso da rovi e sterpaglie, lungo un tratto di via Kennedy, all’ingresso della frazione mascalese.

Il tempestivo intervento di una squadra ha evitato conseguenze ben più gravi.  Le fiamme, infatti, sospinte dal forte vento hanno rischiato di raggiungere le vicine abitazioni. In cenere un ampio terreno incolto.

Le operazioni, cui ha preso parte anche alcune unità antincendio del Corpo Forestale di Giarre sono proseguite per diverse ore. Tutta la zona teatro del vasto incendio è stata presidiata dalla polizia locale di Mascali.

A VERZELLA

Nel primo pomeriggio, invece, complesso intervento congiunto di corpo forestale e vigili del fuoco di Randazzo per spegnere un vasto incendio divampato nel primo pomeriggio in via Pietra Marina, in territorio di Verzella (frazione di Castiglione di Sicilia). In cenere quasi un ettaro di terreno coperto da rovi e sterpaglie. Il fuoco, in questo caso, ha rischiato seriamente di raggiungere un gruppo di case.

A SANTA VENERINA

I vigili del fuoco del distaccamento di Acireale sono stati invece allertati per un altro vasto incendio di sterpaglie alla periferia di Santa Venerina (agro di Linera).

A GIARRE

Infine in serata anche a Giarre, nell’area commerciale di corso Messina, nell’agro alle spalle del centro acquisti Famila (foto sopra) è divampato un incendio che ha sprigionato una colonna di fumo nero visibile da lunga distanza.

Fonte: www.gazzettinonline.it





18 LUGLIO 2018. AVVISO DI PROTEZIONE CIVILE - RISCHIO INCENDI ED ONDATE DI CALORE





MUSUMECI CON ASSESSORE BANDIERA INCONTRANO A ROMA MINISTRO POLITICHE AGRICOLE

Nella foto da sinistra Frittitta, Bandiera, Musumeci, Centinaio e Fiorentino

Dal sito siciliainformazioni.com

17 Luglio 2018
“C’e’ stata grande attenzione sulle problematiche che abbiamo evidenziato e che riguardano diversi settori e comparti agricoli dell’Isola. Abbiamo trovato un interlocutore disponibile che prossimamente verra’ in Sicilia per rendersi conto di persona della situazione. Siamo fiduciosi che lavorando in sinergia i risultati possano arrivare”. Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, al termine dell’incontro a Roma con il ministro per le Politiche agricole, Gian Marco Centinaio. Nel corso del colloquio nella sede del ministero, che si e’ protratto per oltre un’ora e al quale erano presenti anche l’assessore all’Agricoltura, Edy Bandiera e il dirigente generale del dipartimento regionale, Carmelo Frittitta, oltre al capo di gabinetto del ministro Luigi Fiorentino, e’ stata fatta una lunga e articolata disanima delle difficolta’ che stanno attraversando i vari settori.
Tra gli argomenti trattati, il tema del finanziamento delle reti irrigue, i danni derivanti agli agrumi dal virus ‘tristeza’, i controlli e il prezzo del grano, i ritardi nei pagamenti da parte dell’Agea, le colture protette della fascia trasformata e la nuova Politica agricola comune.
“Abbiamo discusso anche – conclude il governatore – della ripartizione delle quote di pesca del tonno rosso, effettuata dal precedente governo nazionale che ha penalizzato, ancora una volta, la nostra Regione. Per questo motivo gia’ qualche settimana e’ stato proposto ricorso contro la decisione del ministero, visto che non e’ stata tenuta in considerazione la nostra richiesta di una piu’ equa divisione tra i vari sistemi di pesca che salvaguardasse le imprese artigianali e tradizionali”.
(ITALPRESS).

Fonte: siciliainformazioni.com





IL SEGRETARIO REGIONALE DELL'UGL AGRICOLI E FORESTALI, FRANCO ARENA: ENNA, SBLOCCATI I PAGAMENTI DI DICEMBRE 2017


Ricevo e pubblico
dal Segretario regionale Ugl Agricoli e Forestali
Franco Arena

Sbloccati i pagamenti della mensilità di Dicembre 2017 dei lavoratori forestali, Franco Arena dell’UGL: “la dirigente dott.ssa Caterina Lombardo ha tutte le carte in regola per mettere ordine sul comparto”.
Oggi una delegazione della UGL Agroalimentare, capeggiata dal Segretario regionale Franco Arena, ha incontrato la Dirigente del Servizio 11 di Enna, la dott.ssa Caterina Lombardo, per affrontare alcune questioni riguardanti i lavoratori forestali.
Uno dei primi punti affrontati è stato quello dei pagamenti delle mensilità di dicembre 2017 finora bloccati da problemi burocratici, sui quali la dott.ssa Lombardo ha subito dato pronte rassicurazioni in quanto, nonostante le difficoltà affrontate, i pagamenti sono stati sbloccati e che si sta già procedendo con l’accreditamento sui conti correnti dei lavoratori.
Nel corso dell’incontro sono stati affrontati diversi punti su cui la dott.ssa Lombardo ha dato ampia disponibilità di pronta soluzione, come sulla questione di completamento dei lavori di prevenzione dei viali parafuoco.
Nonostante il fatto che la dirigente si sia insediata da poco tempo il segretario dell’UGL da già atto di un ottimo lavoro fin qui svolto e la sussistenza dei presupposti per un’attività dirigenziale impegnata ed efficace.
“Siamo soddisfatti di aver attestato in questo breve periodo di insediamento della nuova dirigente che è possibile risolvere molte problematiche che in anni precedenti sembravano quasi impossibili” dice il segretario Ugl Franco Arena, che aggiunge: “l’attività efficiente già messa in atto dalla dott.ssa Lombardo denota una reale sensibilità alle esigenze dei lavoratori contornata da una predilezione verso una corretta e trasparente attività amministrativa che in questo momento di particolare tensione crea un clima più disteso e propositivo avverso gli operai, che hanno già avvertito nei vari cantieri di lavoro tale impegno e trasparenza. Ritengo che se si dovesse continuare su questa linea il comparto dei lavoratori forestali potrebbe risolvere molti problemi il che porterebbe quella serenità sempre mancata ed utile per una migliore e puntuale attività lavorativa a vantaggio del territorio e della collettività.
Enna 17/07/2018





AGRIGENTO, A FUOCO BOSCO MOSELLA, IN AZIONE UN CANADAIR. ETTARI ED ETTARI IN FUMO. SI INDAGA SULLE CAUSE


Dal sito www.lasicilia.it

17/07/2018
Brucia il bosco tra contrada Mosella e la rotonda San Pietro, in provincia di Agrigento. La strada statale 640 è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia. Quattro squadre dei vigili del fuoco sono già all’opera per cercare di circoscrivere le fiamme. In azione anche diversi canadair.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: www.lasicilia.it












INCENDI A BAGHERIA, TERMINI E NELL'AGRIGENTINO: FIAMME VICINO ALLE ABITAZIONI. SONO INTERVENUTI ANCHE I FORESTALI

Foto archivio

VIGILI DEL FUOCO

Dal sito gds.it

17 Luglio 2018
Due incendi sono divampati oggi in provincia di Palermo. Il primo a Monte Grifone, tra il capoluogo siciliano e Bagheria, e il secondo a Monte San Calogero, nella zona di Termini Imerese. Sono intervenuti i vigili del fuoco, i forestali e alcuni canadair.

Le fiamme hanno mandato in fumo diversi ettari di macchia mediterranea e minacciato le abitazioni.

Brucia anche il bosco tra contrada Mosella e la rotonda San Pietro, in provincia di Agrigento. La strada statale 640 è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia.

Quattro squadre dei vigili del fuoco sono già all’opera per cercare di circoscrivere le fiamme. In azione anche diversi canadair.

© Riproduzione riservata

Fonte: gds.it





TERMINI IMERESE: IL COMUNE STIPULA UNA CONVENZIONE PER LA CURA DEL VERDE CON L’ASSESSORATO REGIONALE AGRICOLTURA E FORESTE. LE PAROLE DI RINGRAZIAMENTO DEL SINDACO GIUNTA


Dal sito himeraweb.it

17 Luglio 2018
Presso la sede storica del comune di Termini Imerese è stata sottoscritta dal sindaco Francesco Giunta e dal dirigente regionale Vincenzo Lo Meo, la convenzione che prevede l’ausilio degli uomini della Forestale per la cura e la manutenzione straordinaria di alcune aree di verde pubblico che si trovano in uno stato di particolare abbandono. 
In particolare, gli uomini della Forestale si occuperanno della manutenzione e del ripristino della villetta sita in contrada Ponticello, della villa della Marina e del parco della Serpentina “Paolo Balsamo”. Questa prima partnership proseguirà fino ai primi giorni del mese di agosto e vedrà impegnate circa dieci unità.

Le parole di ringraziamento del sindaco Giunta 


Al riguardo il sindaco Francesco Giunta ha tenuto a ringraziare il dott. Vincenzo Lo Meo e l’ing. Francesco Dugo dell’assessorato regionale, che hanno consentito l’apertura del rapporto di collaborazione tra istituzioni che si auspica possa proseguire nel prossimo futuro attraverso una collaborazione ancora più strutturata. 

“Cercheremo – conclude il sindaco – di sopperire alle note carenze di natura economica dell’ente che troppo spesso non ci consentono di attivare quei servizi necessari richiesti dalla grande maggioranza dei nostri concittadini”.

Fonte: himeraweb.it





CATANIA, INCENDIO LAMBISCE IL CIMITERO, A FUOCO VEGETAZIONE E STERPAGLIE



Dal sito www.lasicilia.it

17/07/2018
Sul posto diverse squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale etneo con il supporto dei colleghi di Enna

Situazione critica in zona cimitero di Catania. Una vasta area è interessata da incendi di vegetazione e sterpaglie, tra via Divino Amore, via Fossa Creta, via Zaccà, via Palestina. Sul posto diverse squadre del comando provinciale di Catania con il supporto anche di una squadra del Comando Provinciale di Enna. Sul posto anche una squadra della "boschiva". Decine gli interventi per incendi analoghi nelle zone di Biancavilla, Riposto e lungo la Statale 192 Contrada Jungetto/Sigonella).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: www.lasicilia.it





ADRANO-BIANCAVILLA. VASTO INCENDIO NELL’AREA DI VALLONE ROSSO. IMPEGNATI GLI OPERAI FORESTALI


Dal sito www.tvadrano.com

17 Luglio 2018
Anche quella di oggi è stata una giornata di fuoco per il nostro territorio e che ha impegnato gli operai della forestale di Adrano e i vigili de fuoco. In fiamme una vasta area nella zona di Vallone rosso, alle vigne tra i territori di Adrano e Biancavilla. Il fuoco è divampato intorno alle 10,30 di stamattina  e si è subito esteso; in fiamme  macchia mediterranea, sterpaglie e vegetazione varia. Sul posto sono immediatamente giunti la squadra di operai delle forestale di Adrano e a supporto i vigili del fuoco, a coordinare l’intervento le guardie del corpo forestale siciliano. L’intervento che ha interessato anche diverse zone impervie si è concluso nel pomeriggio intorno alle 15,30. Sulle cause che hanno alimentato le fiamme si ipotizza la natura dolosa o l’incuria da parte di cittadini, ovvero qualcuno che intendeva eliminare sterpaglie dal proprio fondo agricolo, perdendo poi il controllo del rogo che si  è esteso anche a causa del vento. Sul posto anche un elicottero







VALORIZZAZIONE PARCO MONTE SICANI, SIGLATO PATTO TRA REGIONE E UNIVERSITÀ PALERMO


Dal sito www.blogsicilia.it

ALLA PRESENZA DELL'ASSESSORE TOTÒ CORDARO

17/07/2018
Siglato questa mattina alla presenza dell’Assessore Regionale del Territorio e dell’Ambiente Salvatore Cordaro, un protocollo d’intesa tra il Parco Regionale dei Monti Sicani, rappresentato dal Commissario Straordinario Luca Gazzara e l’Università di Palermo nella figura di Stefano Colazza, Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali alla presenza dei Professori Rosario Schicchi – direttore dell’Orto Botanico di Palermo e responsabile scientifico per le iniziative del protocollo – e Giuseppe Venturella, ordinario del Dipartimento di Agraria ed esperto micologo.

Il protocollo nasce dall’esigenza di avviare una collaborazione strutturata finalizzata alla ricerca scientifica, ad una migliore fruizione ambientale e alla valorizzazione del territorio del Parco che si estende tra le province di Palermo ed Agrigento.

Il Parco dei Sicani, terzo per estensione in Sicilia, comprende 12 comuni (sei della provincia di Agrigento e 6 di Palermo) nei quali si svolge per lo più attività agro-silvo-pastorale e dove sono presenti prodotti di eccellenza in un contesto ambientale particolarmente ricco sotto il profilo della biodiversità.
Il protocollo favorirà l’approfondimento scientifico delle specie presenti, la redazione di disciplinari di produzione dei prodotti della filiera agro-alimentare, la valorizzazione dell’area del Parco attraverso itinerari, percorsi e publicazioni divulgative.

“Questo Governo – dichiara l’Assessore del Territorio e dell’Ambiente Toto Cordaro – nello spirito della Carta di Roma riconosce i beni ambientali come capitale naturale da mettere in relazione con il capitale culturale per garantire la conservazione della biodiversità, delle tradizioni etnoantropologiche e delle economie locali in una logica di conservazione e valorizzazione dei luoghi anche sotto il profilo dell’attrattività turistica e dello sviluppo di nuove economie rispettose dell’ambiente”.

L’accordo sottoscritto consente di definire una collaborazione stabile finalizzata a ottimizzare le forme di collaborazione possibile anche nella logica di una progettazione che possa intercettare le risorse stanziate dall’Unione Europea.

Fonte: www.blogsicilia.it





COMMISSIONE STATUTO, FIGUCCIA SILURA ELVIRA AMATA: “SCELTA INADEGUATA”


Ricevo e pubblico
dall'On. Figuccia

Prendo le distanze dalla votazione di oggi in commissione Statuto. Per questo, mi sono assentato. Non mi riconosco nelle scelte fatte che vedono indicato un ufficio di presidenza all’interno del quale non vi è traccia di posizioni autonomiste a tutela dello Statuto – lo rende noto Vincenzo Figuccia, leader del movimento sicilianista Cambiamo la Sicilia che prosegue - Ho ragioni di temere, inoltre, che la valutazione sia stata fatta in una logica spartitoria che nulla ha a che fare con le riforme a favore dei siciliani. Scelte inadeguate. Lo Statuto – prosegue - merita maggiore rispetto e le riforme vanno affrontate con competenza e consapevolezza. Avviare una commissione così importante senza aver pianificato le scelte da compiere nei prossimi mesi, lo considero un attentato alle specificità statutarie.

C’è molto da fare e molti sono i temi da affrontare a partire dalle nostre campagne, bruciate dalla concorrenza sleale delle multinazionali. I nostri grani, ben che vada, sono svenduti a 17 centesimi e i nostri produttori già sull’orlo della disperazione. Mentre il nostro Statuto resta incensato da qualcuno come una Magna Charta, ben poco ci resta di quanto a forza di sacrifici si è ottenuto. Quelle prerogative esclusive su agricoltura e foreste, industria e commercio, incremento della produzione agricola ed industriale; valorizzazione, distribuzione, difesa dei prodotti agricoli ed industriali e delle attività commerciali restano un cimelio obsoleto. Come e cosa predisporrà la commissione non lo sappiamo per certo, ma le premesse non sono affatto rosee”.






17 luglio 2018

FLAI CGIL SICILIA: ABBIAMO PRESENTATO LA PROPOSTA DI RIORDINO FORESTALE, MA RITENIAMO GRAVE CHE IL CIRL NON È STATO ANCORA ATTUATO NONOSTANTE LA DELIBERA DI GIUNTA DEL SETTEMBRE 2017

Dalla pagina Facebook
della Flai Cgil Sicilia

Ieri abbiamo resa nota la nostra proposta di riordino forestale che insieme al contratto possono dare un nuovo volto al settore e ridare dignità al lavoro e ai lavoratori. Riteniamo grave sotto tanti punti di vista che ancora non si attui quanto sottoscritto tra le parti specie dopo che il parlamento ha dato l’intera copertura e sopratutto ha indicato che quelle risorse sono destinate al contratto adottato con la delibera di giunta di settembre 2017. Fatto ancora più grave se si considera che con questo contratto si rafforzano i diritti della categoria e si mette fine al dilagare dei contenziosi che che tanta confusione e tante incertezza hanno determinato nel settore.

Leggi anche:

Lettera per tutti i lavoratori forestali della Sicilia da parte delle segreterie di Fai, Flai e Uila






CHIUSA PER UN INCENDIO LA STRADA STATALE 640 IN TERRITORIO DI P.EMPEDOCLE


Dal sito siciliainformazioni.com

17 Luglio 2018
Per un incendio è chiusa al traffico in entrambe le direzioni la strada statale 640 ”Strada degli Scrittori”, nel territorio comunale di Porto Empedocle, in provincia
di Agrigento. Il traffico è deviato sul posto. Presenti le squadre Anas e i Vigili del Fuoco per la gestione del traffico in piena sicurezza e per consentire la riapertura della strada nel più breve tempo possibile.
(Ter/AdnKronos)

Fonte: siciliainformazioni.com






PLAYA. TAGLIA ALBERI AL VIALE KENNEDY. DENUNCIATO DAL CORPO FORESTALE

La persona è stata deferita all'autorità giudiziaria.

Dal sito catania.livesicilia.it

CATANIA - Era riuscito a farla franca per diverso tempo. Usufruiva di un terreno demaniale come fosse di sua proprietà. Nei giorni scorsi però il passo falso: ha tagliato alcuni alberi lungo il Viale Kennedy ed è scattata la segnalazione. A quel punto gli uomini del Corpo Forestale di Catania hanno potuto attivarsi e chiudere il cerchio fino ad arrivare alla denuncia. È tra i compiti del corpo Forestale infatti preservare e sorvegliare l'ambiente e soprattutto il verde. Tra le minacce in questo periodo i piromani che distruggono la vegetazione senza porsi problemi. A seguito di precisi accertamenti e controlli svolti dal Distaccamento di Catania, il personale ha deferito la persona all'autorità giudiziaria per aver "manomesso - si legge nella nota - una delle zone più belle di Catania che è il lungomare Kennedy".
17 Luglio 2018

Fonte: catania.livesicilia.it





FORESTALI. I 151NISTI PROSEGUIRANNO FINO AL RAGGIUNGIMENTO DELLE 70 GIORNATE, I 101NISTI FINO A 35 ED I 78ISTI FINO A 30

Dalla pagina facebook
CISL Castronovo DI Sicilia