L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






28 luglio 2019

SCOPERTO L'AUTORE DEGLI INCENDI DI UN MESE FA AD ERICE: È UN GIOVANE DI 17 ANNI


Dal sito www.tp24.it

28 Luglio 2019
Mentre la provincia di Trapani continua a bruciare, con fiamme ieri nei territori di Erice, San Vito Lo Capo, Custonaci, i Carabinieri hanno scoperto l'autore dell'incendio che un mese fa ha devastato parte della montagna di Erice (vi ricordate: ne abbiamo parlato qui). Si tratta, purtroppo, di un ragazzino: un giovane di Trapani, nato del 2002.

I  Carabinieri della Stazione di Erice hanno infatti deferito in stato di libertà un giovane trapanese, cl.2002 poiché considerato il presunto autore degli incendi che circa un mese fa hanno interessato la zona montagnosa di Erice compresa tra le contrade Martogna e Sant’Anna.

La zona interessata era stata colpita da almeno 4 focolai d’incendio che rapidamente si erano propagati causando incendi boschivi domati solo dopo alcune di intenso lavoro di squadre dei Vigili del Fuoco di Trapani, della Forestale e di personale della Protezione Civile.

Fin da subito erano pervenute ai Carabinieri diverse segnalazioni, sia da privati cittadini che da personale della Forestale, e tutte riferivano di un giovane ragazzo a bordo di uno scooter, di colore nero e di una nota marca, che era stato visto transitare nelle zone da cui erano divampati gli incendi in parola, proprio pochissimi istanti prima che le fiamme si propagassero alla vegetazione circostante. Gli accertamenti, avviati dai Carabinieri della Stazione di Erice, al fine di comprovare le informazioni ricevute, ben presto facevano vertere i sospetti su un giovane, già noto alle forze dell’ordine e residente proprio nelle vicinanze di tutti gli incendi appiccati. L’esito degli accertamenti, improntati soprattutto all’analisi minuziosa dei filmati estrapolati dalle telecamere di video sorveglianza, ha permesso di identificare il soggetto notato nei pressi degli incendi e di ricostruirne tutti i movimenti raccogliendo, in tal modo, certi elementi di colpa a carico del giovane sospettato che veniva, per tanto, deferito in stato di libertà.


Fonte: www.tp24.it





Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.