L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






16 gennaio 2012

PRIME ADESIONI ALL'AMBIZIOSO PROGETTO

I Lavoratori forestali come risorsa importante e fondamentale

Angelo Asciutto Domenica 28 novembre 2010

Certi valori e certi argomenti fanno parte da sempre del bagaglio culturale di Giovanni Battista Meli, oggi sindaco di Collesano, ed è quindi naturale che da Lui venga questa proposta formulata per valorizzare un settore come quello del mondo dei lavoratori forestali. "Facendo seguito a un incontro (tra i lavoratori dell'antincendio delle Madonie e i Sindaci) tenutosi nel corrente mese di novembre presso il Comune di Isnello - dice Giovanni Battista Meli - in questi giorni abbiamo scritto ai colleghi sindaci di altri 19 comuni del comprensorio madonita  (da quelli rivieraschi a quelli più propriamente montani), oltre che all'Ente Parco e a SOSVIMA, proponendo la bozza di un documento la cui stesura definitiva è da completare assieme con l'apporto di tutti e da sottoporre poi all'Azienda Foreste e ai Sindacati di categoria". La proposta ha come oggetto i lavoratori agro-forestali, da considerare in una nuova prospettiva "come risorsa indispensabile per la valorizzazione ambientale dei Comuni del Parco delle Madonie". Il sindaco Meli spiega:"Chiedo ai colleghi sindaci di voler attenzionare la proposta con l'obiettivo di produrre un documento unico e condiviso da tutto il territorio delle Madonie che torni nel contempo a vantaggio dei lavoratori forestali e di tutto il comprensorio attraverso una necessaria razionalizzazione della programmazione dei lavori e degli interventi di settore tendente al miglioramento del decoro urbano dei centri madoniti". Nella bozza di documento proposta infatti si legge:"I Sindaci e i Lavoratori Agro-Forestali intendono aprire un dialogo con i vertici dell'Azienda Foreste Demaniali della Regione Sicilia con l'obiettivo di valorizzare la professionalità dei lavoratori, chiedendo di poter partecipare al tavolo di programmazione dei lavori da effettuare nel territorio, in modo che si ponga particolare attenzione anche al decoro urbano dei singoli comuni del Parco delle Madonie". "Siamo certi - afferma Giovanni Battista Meli - che tutto questo potrà dare un grande beneficio all'immagine dei Comuni e all'economia complessiva, puntando al turismo di qualità ambientale, in linea con le progettualità avanzate dal territorio. Crediamo anche che questo obiettivo possa dare all'operaio forestale l'opportunità di assumere un ruolo importante, utile e fondamentale; circostanze che, in tempi brevi, potrebbero indurre a valutare l'opportunità della stabilizzazione di una forza-lavoro qualificata e insostituibile". Eventuali proposte di integrazione del documento possono essere inviate all'indirizzo mail sindaco.collesano@libero.it. (Nella foto il sindaco di Collesano Giovanni Battista Meli)



La proposta del Sindaco di Collesano trova le prime adesioni. Tutto nasce il 02 novembre 2010 dall'incontro tra i lavoratori dell'antincendio e i Sindaci del Parco delle Madonie.  



Lettera del Presidente del Cai Sicilia al Sindaco di Collesano
Per una migliore lettura cliccare sull'immagine


Lettera apparsa sul sito del Comune di Collesano il 13 gennaio 2012


Articoli correlati:

2 commenti:

  1. Salvatore Centorbi16 gennaio 2012 08:25

    Visto che gli intenti sono identici a quelli che noi forestali tramite il sindacato di base SI.F.U.S. stiamo portando avanti, speriamo in una sempre e più proficua collaborazione.

    RispondiElimina
  2. Salvatore Centorbi16 gennaio 2012 09:11

    Finora, e c'è voluto un anno, si sono ricercati gli intenti, le finalità, le premesse per la stabilizzazione del comparto e i risvolti positivi per il territorio e il popolo siciliano.
    .......fra pochi giorni finalmente si inizierà la lotta vera per la riconquista della dignità, e qui si vedrà chi si fermerà alle parole e chi invece ha veramente a cuore la soluzione del nostro trentennale .....problema.

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.