L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






17 marzo 2018

VIA LIBERA DA CONSIGLIO MINISTRI A TESTO UNICO SULLE FORESTE

 © ANSA

Foreste: una faggeta all’Amiata - © ANSA


16 Marzo 2018
ROMA - Via libera dal Consiglio dei ministri al Testo Unico sulle foreste e sulle filiere forestali. Si tratta dell'approvazione di due decreti legislativi che, in attuazione della legge su semplificazione, razionalizzazione e competitività dei settori agricolo e agroalimentare, introducono norme volte, da un lato, a disciplinare gli interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole e, dall'altro, al riordino della normativa in materia di foreste.

Obiettivo del provvedimento è far fronte in maniera più efficace alle urgenti necessità di tutela e gestione attiva del territorio italiano, contrastando l'abbandono colturale e il declino demografico nelle aree montane e rurali del Paese, nonché a garantire la conservazione ambientale e paesaggistica, lo sviluppo di nuove 'economie verdi' e la crescita occupazionale in particolare nelle aree interne.

In particolare il Testo punta a rafforzare la funzione di coordinamento istituzionale svolta dallo Stato nei confronti delle Regioni e delle autonomie locali, ma anche a formulare chiari indirizzi nazionali di riferimento su programmazione, pianificazione, tutela e gestione attiva del patrimonio forestale nazionale. (ANSA).

© Riproduzione riservata

Fonte: gds.it


Leggi anche:

Enrico Borghi: basta castronerie sulla legge forestale

Nuova legge forestale: un assalto ai boschi italiani?

Legge forestale: borghi "misura moderna per lo sviluppo sostenibile"

Legge forestale nazionale, Uncem: "strumenti importanti per comuni e unioni montane”


Decreto foreste, il Presidente Mattarella non firmi l’ennesima legge ai danni dell’ambiente

Legge forestale italiana in mezzo alle polemiche

La nuova legge forestale: un’aggressione ai boschi italiani. Il trionfo della motosega

Ministero Ambiente, vogliamo far approvare legge forestale. "Ma per interventi servono più dati"

Codice forestale: 250 scienziati in rivolta e appello a Mattarella. Aree protette in silenzio





Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.