L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






09 marzo 2018

FORESTALI, 151ISTI AL VIA IL 10 APRILE


Incontro fra i sindacati e il dirigente della Regione Mario Candore che illustra il calendario dell’avviamento al lavoro

Ricomincia una nuova stagione per i forestali siciliani e il nuovo inizio ripropone le tante e annose irrisolte questioni. Ieri i sindacati di categoria hanno incontrato il Dirigente generale dello sviluppo rurale, Mario Candore, il quale ha illustrato alle organizzazioni dei lavoratori il calendario della stagione manutenzione e antincendio 2018. Ne abbiamo parlato con il segretario generale della Flai Cgil di Catania, Pino Mandrà

Domanda. Segretario, proviamo a scattare una fotografia della forestazione siciliana in questo periodo in cui è necessario iniziare a programmare la campagna anticendio 2018.
Risposta. La nostra principale battaglia sulla questione forestale è quella di far rispettare il contratto di lavoro. Faremo forti pressioni nei confronti del governo regionale – e voglio sottolineare che per noi i governi non hanno colori politici – per una riforma del settore. Abbiamo conquistato il contratto sul campo dopo tanti anni, ma adesso è necessario unire una legge di riforma, perché allo stato attuale delle cose non si può dare piena attuazione al contratto. Da parte del governo regionale registriamo, a parole, la volontà di  intraprendere questo percorso. Tuttavia, rileviamo che, nel concreto, permane l’intenzione di utilizzare la contrattazione a intermittenza: prendere ciò che è conveniente, lasciare quel che non lo è.

Come organizzazione sindacale questo non lo consentiremo. Riteniamo che il contratto vada rispettato integralmente e non certo a spezzoni. Nel caso del chilometraggio si intende rispettare, ma per il resto no. Nei prossimi giorni ci sarà una discussione di approfondimento a livello regionale e decideremo se sarà necessario mettere in campo le nostre forme di lotta.

Quando verranno avviati gli operai forestali al lavoro?
L’antincendio come sempre verrà avviato a metà giugno. Per quanto riguarda la manutenzione, ieri abbiamo incontrato il Dirigente generale dello sviluppo rurale Mario Candore, il quale ci ha assicurato che entro il 10 aprile inizieranno a lavorare tutti i 151isti, mentre i 101isti verranno avviati per 25 giornate lavorative per la realizzazione dei viali parafuoco. Dall’incontro abbiamo, purtroppo, avuto conferma che sul piano finanziario vi sono grossi problemi perché oltre alle somme del bilancio ordinario non vi sono linee di finanziamento individuate: in pratica, in aggiunta al bilancio vi sono soltanto 21 milioni dei Pac (Piani di azione per la coesione).

Sul fronte della manutenzione è necessario che gli operai vengano avviati entro le date concordate per consentire lo svolgimento di tutti quei lavori di preparazione che sono necessari sul doppio fronte dissesto idrogeologico e antincendio. Abbiamo alle spalle un inverno con una siccità importante, ma non sono affatto escluse per i prossimi mesi violente precipitazioni. Diventa necessario l’avvio in tempi celeri affinché la manutenzione nei boschi sia completata in tempo per arginare al meglio dissesto e incendi.

È necessario che i lavori inizino prima di maggio, contrariamente a quanto avvenuto lo scorso anno. Quella del 2017 sotto l’aspetto degli incendi è stata una stagione drammatica, con i lavoratori che hanno tentato di fronteggiare il fuoco anche a mani nude, con pochi mezzi, con pochi strumenti e con dispositivi di protezione inadeguati. Nella scorsa stagione anche un nostro delegato si è infortunato in modo importante.

Sul contratto, e mi ricollego a quanto detto prima, abbiamo avuto rassicurazioni: Candore ci ha garantito che verranno affrettate le procedure per la sua applicazione.

(9 marzo 2018)

Fonte: nuke.flaicgilcatania.it




5 commenti:

  1. Riporto da quanto sopra,
    ...""Nel caso del chilometraggio si intende rispettare, ma per il resto no...""

    Ahahahah, che risate ci faremo, praticamente vogliono applicare solo la parte che riguarda il rimborso chilometrico, DIMEZZARE IL RIMBORSO KILOMETRICO DOPO I 20 KM.

    EVVIVA LA TRIADE, naturalmente evviva anche tutti gli iscritti alla triade.

    Giuseppe Spagnuolo.

    RispondiElimina
  2. Domanda x Mogavero, qualcuno della inutile triade per caso ti ha chiesto di eliminare un loro comunicato, quello in cui dicevano che si autoconvocheranno per chiedere il pagamento del chilometraggio anni 2015-16-17 per Palermo?? Infatti è sparito.

    Si sono forse resi conto quanto poco valgono?
    Oppure la loro coscienza comincia a fargli brutti scherzi?

    Giuseppe Spagnuolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il documento portava delle inesattezze, c'è ne dovrebbe essere un altro al più presto

      Elimina
  3. E COME AL SOLITO I 78STI NON ABBIAMO DIRITTO A LAVORARE.ADDIRITTURA NON NE PARLANO NEANCHE SOLO (151 E 101),PROPRIO QUANDO C'E' BISOGNO DI PULIRE I VIALI PARAF. SOLO 2 CONT. OTI E 180STI. toto gebbia

    RispondiElimina
  4. Ma il numero esatto dei dipendenti collocati con il criterio dei 181, 151, 101, 78 si può sapere anche per capire chi dice fesserie

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.