L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






28 dicembre 2013

FORESTALI, MONTA LA PROTESTA STIPENDI PAGATI LA NOTTE DEL 24



Forestali, monta la protesta stipendi pagati la notte del 24


Mattina della vigilia di Natale agitata per centinaia di lavoratori forestali di Bronte, Maletto e Maniace. Avevano ottenuto assicurazioni che la mattina del 24 avrebbero ricevuto dalla Regione siciliana lo stipendio di ottobre. Invece dagli estratti dei conti correnti il pagamento non risultava e quando hanno scoperto che ai colleghi di Randazzo era stato pagato anche novembre è nato il dissenso.
La Cgil di Bronte ha tirato fuori i vessilli e minacciato un Natale di protesta. Poi alla spicciolata nel pomeriggio intorno le 16 nei conti correnti del lavoratori è apparso il pagamento, è tutto è tornato alla normalità. Per un po' però si è temuto il peggio. «La stranezza - ci dice Alfio Mannino, segretario generale della Flai-Cgil di Catania - era che a Randazzo i lavoratori avevano ricevuto 2 mesi di stipendio e gli altri neanche uno. Poi fortunatamente non era così. Faremo meglio i conti, ma riteniamo che tutti i lavoratori forestali siano stati pagati». Per un attimo però i lavoratori hanno pensato a un Natale agitato.
Il responsabile di zona della Cgil "Etna nord-ovest", Gino Mavica, e lo stesso Mannino avevano già preparato un comunicato di denuncia, sottolineando «l'intollerabile e discriminatoria situazione in cui si trovano alcuni lavoratori, nonostante le rassicurazioni ricevute». Qualche lavoratore di Bronte, Maletto e Maniace però lo stipendio l'aveva ricevuto. Dai conti della Cgil risultava che i lavoratori del primo distretto, quello dei Nebrodi, l'avevano avuto, ma quelli del terzo, quello dell'Etna, che riguarda parte dei lavoratori di Bronte e Maniace e tutti quelli di Maletto, invece no. Molti lavoratori attendevano i soldi per fare le spese di Natale e per questo si recavano al bancomat per verificare se fosse avvenuto il pagamento. Intorno alle 16 si sparse la voce che i pagamenti erano stati effettuati. Ed allora finalmente è stato un sereno Natale.
Gaetano Guidotto





27 Dicembre 2013




Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.