L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






31 ottobre 2013

ANTONIO AMORUSO HA DONATO 120 ALBERI E LA FORESTALE PENSERA' ALLA PIANTUMAZIONE E AL RIPRISTINO DI AIUOLE E PIANTE


Nicosia. Idea per promuovere la cultura della "cosa pubblica"

Antonio Amoruso foto lasicilia.it

Nicosia. Nei mesi scorsi Antonio Amoruso, noto parrucchiere che ha lasciato l'attività per dedicarsi alla scultura, ha donato alla città oltre 120 alberi che sono stati piantati tanto nel centro storico quanto in periferia.
Adesso Amoruso ritorna con una nuova iniziativa basata come la prima sul principio di sussidiarietà, sancito dall'articolo 118 della Costituzione. Ha proposto di organizzare a sue spesa la "festa degli alberi", che punta a promuovere la cultura della "cosa pubblica" come appartenente a ciascun cittadino, ma anche a recuperare antichi mestieri, come quello del potatore.
Amoruso ha scritto al vescovo Salvatore Muratore, al sindaco Malfitano, al comandante del distaccamento del Corpo forestale proponendo una grande manifestazione. L'iniziativa prevede due giornate; la prima prevede un incontro al cineteatro comunale per discutere di beni comuni e del ruolo fondamentale che hanno i cittadini. L'incontro ha la finalità di valorizzare il mestiere del giardiniere e del potatore che rappresenta un lavoro da riscoprire, che con la giusta formazione può offrire prospettive ai giovani.
La seconda giornata sarà dedicata al completamento in tutta la città, della piantumazione degli alberi e dei lavori di ripristino di aiuole e piante che purtroppo sono state oggetto di atti di vandalismo.
Inoltre verranno anche potati gli alteri già collocati: Amoruso, che da mesi ha deciso di sensibilizzare i suoi concittadini e soprattutto i giovani ed i bambini, vuole trasmettere un messaggio molto semplice ed un principio sancito dalla Costituzione. Il territorio è dei cittadini e sono i cittadini che devono curarlo e tutelarlo.
Un messaggio da lanciare soprattutto ai bambini nella speranza che possano fare meglio dei loro genitori per rendere più bella e vivibile la città dove vivono. L'incontro pubblico sarà coordinato dall'avvocato Giuseppe Agozzino ed è previsto per il 20 novembre, mentre la Festa degli alberi si terrà nei giorni successivi, e verrà concordata con le scuole e le associazioni.
L'iniziativa verrà interamente finanziata da Amoruso, che quando donò gli alberi al Comune aveva dichiarato: «Non voglio e non posso accettare che la nostra città perda quella bellezza che l'ha contraddistinta per secoli. Ciascuno deve fare la sua parte, contribuendo per quello che può tanto più in un momento in cui non ci sono soldi pubblici. Ho voluto dare un segno regalando a tutti qualcosa che rende Nicosia più bella e sperando di smuovere le coscienze dei miei concittadini».
Giulia Martorana

30 Ottobre 2013




Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.