L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






29 aprile 2013

SAN CATALDO: VOTATA LA MOZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE

 

Per i forestali votazione unanime

Al Consiglio comunale di San Cataldo lungo dibattito sul senso unico istituito in via Carducci

Il consigliere Pio Naro

San Cataldo. Il secondo round del consiglio comunale - riunitosi in seconda convocazione, dopo che la prima di mercoledì era stata sospesa e rinviata per il venir meno del numero legale - è cominciato con le schermaglie dure tra i componenti del gruppo delle minoranze e quelli della maggioranza che appoggia il sindaco Francesco Raimondi e si è concluso con la pacificazione tra i due gruppi e con l'approvazione, all'unanimità, dei provvedimenti inclusi nell'ordine del giorno dei lavori.
Si inizia con la trattazione della mozione di indirizzo sull'utilizzo e valorizzazione di proprietà comunale attraverso l'installazione di impianti fotovoltaici - proposta dai consiglieri della maggioranza Romeo Bonsignore, Settimio Culora (Prc), Carlo Raimondi (Insieme per la Città), Marcello Frattallone (Pd) - con relazione di Bonsignore e replica di Giampiero Modaffari, affermando che la mozione è superata e quindi dovrà essere ritirata stante che presso gli uffici comunali è depositata una identica mozione, approvata all'unanimità dal consiglio comunale nella passata consiliatura. Domenico Maira - richiedendo il ritiro della mozione - ha evidenziato che in una conferenza di capigruppo, l'assessore comunale ai lavori pubblici e vice sindaco Gianfranco Scarciotta aveva comunicato che il comune non ha fondi per interventi, per cui si è chiesto il finanziamento alla Unione Europea. Sull'argomento, abbastanza vivacemente sono intervenuti per le minoranze Giuseppe Scarlata, Pio Naro, Giuseppe Bonelli e Vincenzo Naro che hanno chiesto il ritiro della mozione e messa in dubbio la compattezza della maggioranza. Per la maggioranza, oltre a Bonsignore, sono intervenuti Gaetano Giannone - che ha preannunciato l'astensione - Marcello Frattallone e Maurizio Lombardo (Pd), Settimio Culora (Prc), favorevoli alla mozione che, messa ai voti, è stata approvata con 9 voti favorevoli e 7 astensioni.
Con la sola astensione di Gaetano Giannone, sono state approvate le mozioni - presentate dai consigli comunali Romeo Bonsignore, Settimio Culora e Carlo Raimondi - relative alle problematiche del "risparmio per la pubblica amministrazione dell'uso della tecnologia "voip" che rende possibile effettuare conversazioni telefoniche, sfruttando la connessione internet, invece dell'attuale telefonia, e tramite la tecnologia software oper source che consente ad ogni programma per elaboratore elettronico quattro libertà fondamentali: accesso, uso, modifica e distribuzione del codice segreto. Un intenso dibattito ha caratterizzato la mozione del consigliere comunale Pio Naro circa l'istituzione del senso unico in via Carducci che danneggerebbe gli operatori commerciali della zona e che non sarebbe sicura. Pio Naro ha chiesto la rimozione della segnaletica, proposta non condivisa dal consigliere Gaetano Giannone stante che il consiglio non ha i poteri di ordinare la rimozione. Sull'argomento sono intervenuti Giuseppe Scarlata, Domenico Maira, Giuseppe Bonelli e Salvatore Pirrello che hanno chiesto il ritiro della mozione per essere esaminata dalla conferenza dei capigruppo. La richiesta è stata accolta da Pio Naro che ha ritirato la mozione.
E' stata approvata all'unanimità dei presenti - dopo gli interventi di Romeo Bonsignore, Franco Cagnina, Settimio Colora, Maurizio Lombardo, Giuseppe Scarlata, Domenico Maira, Carlo Raimondi, Giuseppe Bonelli - la mozione presentata da Salvatore Pirrello, Ernesto Gattuso e Salvatore Citrano del gruppo consiliare "Primavera Sancataldese" sulla problematica dei forestali. Relatore della mozione è stato Ernesto Gattuso. La mozione approvata invita il presidente della Regione a presentare all'Ars un apposito disegno di legge (già proposto dalla Flai-Cgil di Caltanissetta) di riforma del settore forestale, finalizzato all'incremento dei livelli occupazionali e alla progressiva stabilizzazione e valorizzazione dei lavoratori forestali.
ANGELO CONIGLIO

 28 Aprile 2013


Il punto all'odg sui forestali era stato richiesto dall'esponente Provinciale della Flai Cgil Manuel Bonaffini.

Notizia correlata:

San Cataldo: una serie di mozioni in Consiglio Comunale






Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.