L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






14 novembre 2017

FORESTALI: MANNINO (FLAI SICILIA), HANNO GIÀ COMPITI ASSEGNATI DA LEGGI CHE VANNO SOLO APPLICATE. “CI VUOLE UN PIANO STRAORDINARIO DI DIFESA E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO”

Palermo, 14 nov- A proposito del dibattito di questi giorni su ipotesi di utilizzo dei forestali come custodi nei musei o come addetti alla sicurezza nelle guardie mediche, interviene la Flai Cgil Sicilia. “I forestali siciliani non sono in cerca di una identità nè tanto meno possono essere i tappabuchi delle carenze della pubblica amministrazione”, dice il Segretario Generale della categoria, Alfio Mannino. “Si tratta di assurdità”, afferma Mannino specificando che “altro sarebbe impiegarli nei parchi archeologici, come previsto già da una legge. In ogni caso - sottolinea il Segretario Regionale della Flai - i forestali hanno già compiti ben precisi e definiti dalle leggi che vanno solo applicate, caso mai migliorate: quello della tutela e salvaguardia di un territorio a forte rischio idrogeologio e quello del rilancio di un patrimonio boschivo e naturalistico spesso lasciato nell'incuria e nell' abbandono”. Mannino rileva che “basta mettere a punto un piano straordinario di difesa e valorizzazione del nostro patrimonio boschivo attraverso una sinergia tra forestale, enti locali ed enti parco per utilizzare bene questa risorsa umana, funzionale a dare una risposta positiva alla Sicilia e a dare una prospettiva di maggiore occupazione a questa categoria”.
Il Segretario della Flai annuncia che “il sindacato unitario a tal fine avvierà con il prossimo Governo della Regione un confronto partendo dalla piattaforma di riordino del settore elaborata per sviluppare le iniziative necessarie ad aggredire le criticità del settore”.


Fonte: www.cgilsicilia.it



Leggi anche:

Il neo Assessore regionale ai Beni Culturali. Sgarbi: “Metterò i forestali custodi nei musei e toglierò le pale eoliche di me…”

Uil e Uila Sicilia: "Apprezzamento per le dichiarazioni di Sgarbi sulla risorsa-forestali, la nuova Ars esami la proposta unitaria di riforma del settore avanzata dai sindacati"

Sgarbi, assessore in pectore: “Farò partire i mille dalla Sicilia, la bellezza contro la mafia”. “Il caso dei forestali? La soluzione non è eliminarli ma spostarli ad altre funzioni”

Forestali, un esercito in cerca d'identità. Si a nuovi compiti

Impiego del Corpo Forestale per garantire la sicurezza di medici e pazienti. Il Funzionario Guarino risponde al Segretario Nazionale del Codacons, Francesco Tanasi: si documenti prima di fare proclami sensazionalistici

Aggressioni guardie mediche, Codacons propone impiego corpo forestali

Forestale uno e trino. Vuoi vedere che alla fine per i boschi si dovranno assumere altri forestali? 






3 commenti:

  1. Io credo che una gran parte di operatori forestali credono a un lavoro stabile e preciso quello che fin oggi non ce stato!!
    Che sia a quello che ci appartiene
    (Forestale o no)!!sindacati adesso basta ***cerchiamo Lavoro onesto e dignitoso !!
    A.I.B SALVATORE DISTRETTO 2 CATANIA

    RispondiElimina
  2. Qualsiasi tipo di sindacato nn vuole cambiare le regole della forestale ci interessa solo la domanda della disoccupazione .

    RispondiElimina
  3. Mannino dillo chiaro che avete paura che alla fine perderete la trattenuta sulla di. A voi non interessa la stabilizzazione, ma le giornate 101 e 151.ricordache i 78 li avete inventati e non sono previsti da nessuna legge.pippo puglisi

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.