L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






29 marzo 2013

VERBALE RIUNIONE SINDACALE DEL 13 MARZO 2013


Forestali, VERBALE RIUNIONE SINDACALE DEL 13 MARZO 2013


ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI
DIPARTIMENTO REGIONALE AZIENDA REGIONALE FORESTE DEMANILI
VERBALE RIUNIONE SINDACALE DEL 13 MARZO 2013

Con nota prot. n. 3828 del 7/3/2013, il Dirigente Generale del Dipartimento  Regionale Azienda Regionale Foreste ha convocato le Organizzazioni Sindacali Confederali del comparto forestale, per discutere del seguente ordine del giorno:
-Programmazione lavori forestali 2013;
-varie ed eventuali;


Sono presenti:


per la FLAI – CGIL  il segretario regionale Sig. Tripi
per la  FAI – CISL il Sig. Blanda
per la UILA – UIL il Segretario Regionale Sig. Pensabene
per il Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali  il Dirigente Generale Giovanni Arnone, i Dirigenti di servizio  Dorotea Di Trapani, Maurizio Oddo e  Luciano Saporito.
Il Dott. Arnone, dopo il saluto alle OO.SS., auspicando che le relazioni tra le parti siano fondate sui principi di lealtà e correttezza, introduce l’argomento al primo punto all’ordine del giorno e fornisce alle OO.SS. una scheda riepilogativa dei dati occupazionali del 2012, contenente, distinti per provincia e fascia di appartenenza, il numero di operai forestali e il numero di giornate lavorative effettuate dagli stessi.
Riferisce che:


  • le risorse disponibili per le attività forestali di competenza del Dip. Reg. Azienda FF.DD. per il corrente anno sono rappresentate dalle somme imputate a valere sul bilancio provvisorio della regione siciliana 2013,  per 75 mln euro; dai progetti ancora in corso di realizzazione (finanziati negli anni precedenti) per circa 20 mln e dai fondi PSR utilizzabili nell’anno per  circa 25 mln. Il badget complessivamente disponibile per attività forestali da realizzarsi attraverso l’utilizzo degli operai forestali ammonta a complessivi 120 mln a fronte di un fabbisogno stimato per il raggiungimento dei livelli occupazionali previsti dalla L.R. 16/96 e s.m.i. di circa 200 mln;
  • tali somme consentiranno, in termini di programmazione delle attività e al fine di utilizzare la manodopera forestale nel miglior modo possibile, di effettuare alcune lavorazioni nel demanio forestale ma anche di intervenire in altre aree di interesse pubblico;
  • si stanno avviando le procedure amministrative per la redazione dei progetti da parte degli uffici periferici;
  • le attività potranno iniziare allorchè, dopo le ultime piogge, si procederà alla realizzazione degli interventi di manutenzione dei viali parafuoco.


OO.SS. Confederali presenti, congiuntamente,  ringraziano il Dott. Arnone per la convocazione dichiarando di aver aderito per correttezza nei rapporti istituzionali, non rinunciando, comunque, alla prima iniziativa di lotta che si terrà  domani davanti alla Presidenza della Regione.
Auspicano: la ripresa delle relazioni sindacali supportata da grande lealtà nelle interlocuzioni , senso di responsabilità e rispetto dei ruoli; l’attuazione della nuova strategia nel campo agricolo, come anticipato dall’Assessore al ramo nel corso della prima riunione tenutasi quest’anno, attraverso un cambiamento di obiettivi nelle attività ed una migliore strategia di comunicazione delle stesse, finalizzata a far percepite il mondo dei lavoratori agricoli come una risorsa per le nuove politiche del territorio.
Lamentano una scarsa attenzione del Governo regionale verso il settore, in controtendenza rispetto all’attenzione che altre regioni e la Comunità  Europea stanno dimostrando verso la green-economy e chiedeno al Dipartimento di farsi portavoce del bisogno di una nuova ed organica norma, criticando la proposta di legge sul blocco del turn-over degli operai nelle fasce di garanzia occupazionale previsti dalla norma vigente, e le modalità di applicazione della norma sulla trasparenza con la pubblicazione dei dati sugli emolumenti percepiti dai singoli lavoratori.
Sottolineano la necessità che, pur con le esigue ed insufficienti risorse finanziarie previste per l’anno in corso, l’amministrazione proceda alla programmazione delle attività e degli avviamenti conseguenti, al fine di dare certezze nei tempi di impiego della manodopera e di pagamento delle spettanze.
Richiedeno l’istituzione di un tavolo di concertazione per affrontare le problematiche dei lavoratori a tempo indeterminato e auspicano  una convocazione a breve termine.
Auspicano un riordino legislativo che, considerate le esigenze di sistemazione del territorio, l’economicità degli interventi di prevenzione rispetto agli interventi di urgenza in caso di calamità, preveda l’utilizzazione degli operai forestali senza limitazioni in termini di numero di giornate lavorative.
Le OO.SS., inoltre, unitamente chiedono che: venga riaperto il tavolo di confronto per il rinnovo del CIRL; l’amministrazione si  impegni per definire i pagamenti delle mensilità arretrate in pochi giorni e programmi i prossimi avviamenti entro la prima decade di aprile.
Il Dirigente Generale Dott. Arnone, sulla base delle risultanze dell’incontro con i dirigenti responsabili degli uffici periferici, tenutasi questa mattina, e sentiti i dirigenti presenti, assicura che le procedure di competenza del dipartimento per i pagamenti delle spettanze saranno completate entro martedì 19 marzo p.v. e che entro la fine del mese sarà predisposto il programma degli avviamenti che terrà conto delle richieste delle OO.SS.
L’incontro viene  chiuso alle ore 20.00

28 Marzo 2013





Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.