L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






21 dicembre 2011

STABILIZZAZIONE PER TUTTI TRANNE CHE PER I FORESTALI


Questo punto doveva essere discusso ieri, ma la seduta è stata sospesa, se volete sapere il perchè vi invito a leggere l'articolo qui sotto..................




mercoledì 21 dicembre 2011


FORESTALI – MESSINA (UGL): INCERTEZZA SUL FUTURO, ATAVICI PROBLEMI E VECCHIE BARRICATE


Giuseppe Messina
Rinviata l’audizione in merito alle problematiche dei lavoratori forestali, regolarmente convocata dalla Commissione Legislativa “Attività produttive” dell’ARS per le ore 15,00.
Alla presenza del Dirigente generale del Dipartimento Azienda Foreste demaniali e della delegazione di Ugl Agroalimentare, l’on.le Salvino Caputo, Presidente della Commissione, ha comunicato della decisione delle altre OOSS, pervenuta in maniera informale, di non partecipare all’incontro a causa della presenza di Ugl.
E’ una vecchia ed obsoleta posizione di stantii dirigenti che, dovendo difendere decenni di posizioni dominanti, fanno quadrato per sfuggire ad confronto plurale e democratico.
Diffondere notizie false qualifica il nostro operato a fianco dei lavoratori, con e per i forestali – dichiara Giuseppe Messina – Segretario regionale Ugl Agroalimentare – mentre a Roma ha vinto il senso di responsabilità verso la nazione ed i lavoratori, attraverso con una storica unità sindacale su tutti i fronti, a Palermo i tempi, purtroppo, non sono ancora maturi.
Si è persa una grande occasione di ricompattare il fronte sindacale su questioni delicate come il futuro di decine di migliaia di lavoratori forestali messo a rischio, come ogni anno, dai tagli del Governo regionale, peraltro costretto a rincorrere la crisi, e dall’incertezza di dover affrontare le criticità del 2012 senza un corpus organico di norme che riorganizzi il settore, fissando alcune regole a salvaguardia dei lavoratori forestali, ma anche modernizzando il sistema di gestione del territorio attraverso forme di fruizione che creino economia anche per le casse regionali, con forme stabili di sfruttamento compatibile.
Ugl Agroalimentare – conclude il dirigente – auspica una apertura del dialogo sul piano sindacale per compattare il fronte sociale in una fase delicata e drammatica della vita politica ed economica della Sicilia. I lavoratori chiedono garanzie e certezze e su questi temi non è più tempo di disperdere energie per sterili difese di fortini di sabbia.







3 commenti:

  1. Non finisce quì. Sanità, intesa Regione-sindacati per assumere 2324 Lsu, ricollocazione del personale dell’Ente autonomo Fiera del Mediterraneo. Dimenticavo i Deputati che oggi sono all'opposizione hanno avuto l'opportunità di mettere la parola fine al precariato forestale, invece si sono divertiti a prendere in giro la categoria, come del resto sta succedendo in questo momento con l'attuale maggioranza, quest'ultimi addirittura sono stati definiti dalla stampa: I PALADINI DEI FORESTALI.

    RispondiElimina
  2. Bruciamo 100.000 voti alle prossime elezioni e vediamo se ci tengono in considerazione.........
    Aguri affinchè il 2012 possa essere l'anno anche dei forestali.
    Buone Feste
    Alex

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.