L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






28 aprile 2011

ACCORDO DEL 28 APRILE 2011


Oppure quì sotto.
N.B. Hanno voluto evidenziare la provenienza del fax.
Cliccando sull'immagine in alto.
Per me significa che si è in campagna elettorale e ancora una volta senza  il riordino forestale, promesso dallo stesso Presidente giorno 9 ottobre 2008  in occasione della sospensione dello sciopero del 15 ottobre 2008.


 Link.

FORESTALI INTESA REGIONE SINDACATI, “ENTRO IL 31 DICEMBRE LA LEGGE DI RIORDINO". FLAI, FAI, UILA SOSPENDONO SCIOPERO DEL 15 OTTOBRE
Palermo, 9 ottobre 2008.

Sindacati e governo regionale lavoreranno alla definizione di un Testo unico sul settore forestale, per riordinare la materia dando piena attuazione a un accordo siglato nel 2005. L’istituzione di un apposito “tavolo tecnico” e’ stata decisa ieri nel corso di un incontro tra il Presidente della Regione, Raffaele Lombardo, gli assessori all’agricoltura e al lavoro e i segretari generali di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, Salvatore Tripi, Fabrizio Scata’ e Gaetano Pensabene. L’obiettivo, e l’impegno preso in tal senso dal governo con i sindacati, e’ quello di approvare la  legge entro il 31 dicembre. L’intesa ha scongiurato peraltro lo sciopero generale della categoria, che i sindacati avevano organizzato per il 15 ottobre e che adesso e’ stato sospeso. “I nostri obiettivi- dicono Tripi, Scata’ e Pensabene- sono il rilancio della forestazione produttiva, un governo omogeneo del settore su tutto il territorio regionale e la stabilizzazione dei 4.000 lavoratori della manutenzione ordinaria e dei 5.000 dell’antincendio. Lavoreremo adesso per raggiungerli attraverso la legge di riordino del settore”. 

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.