L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






23 marzo 2015

ANCORA UNA GRANDISSIMA SODDISFAZIONE PER L'AZIENDA FORESTE DI SIRACUSA: MENZIONE SPECIALE PER L’ECCELLENZA DELL’INTERVENTO AL PROGETTO “ RECUPERO DEGLI ANTICHI PERCORSI E VALORIZZAZIONE DEL PAESAGGIO DELLE CAVE DEL VAL DI NOTO”. I LAVORI DI SALVAGUARDIA E DI INGENGNERIA NATURALISTICA SONO STATI ESEGUITI DAI LAVORATORI FORESTALI



Ricevo e volentieri pubblico
Dal Dott. Antonino Attardo

Dirigente dell’Ufficio Servizio per il Territorio 
già Azienda Foreste Demaniali di Siracusa



MENZIONE SPECIALE PER L’ECCELLENZA DELL’INTERVENTO AL PROGETTO “ RECUPERO DEGLI ANTICHI PERCORSI E VALORIZZAZIONE DEL PAESAGGIO DELLE CAVE DEL VAL DI NOTO”





 La conceria della Val di Noto


In occasione della  IV Edizione del Premio del Paesaggio 2014 – 2015 del Consiglio d’Europa, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) ha avviato, come per le precedenti edizioni, una procedura concorsuale per la ricognizione delle azioni esemplari svolte nel territorio nazionale al fine di individuare la Candidatura italiana al Premio.
La Commissione ha valutato i progetti ammessi sulla base delle azioni da essi messe in campo nei rispettivi ambiti territoriali, tanto con riguardo agli esiti coinvolgenti l’assetto dei luoghi ed i valori ambientali, paesaggistici e storico-testimoniali (materiali e immateriali) da questi espressi, che in considerazione dei risultati ottenuti in termini di sviluppo economico sostenibile e di crescita civile e culturale delle comunità locali. La Commissione ha selezionato, tra tutti quelli ammessi, dieci progetti ritenuti meritevoli di Menzione Speciale per l’eccellenza dell’intervento, tra i quali, successivamente, è stata individuata la Candidatura italiana al Premio. Fra questi 10 selezionati per la scelta finale il progetto “ Recupero degli antichi percorsi e valorizzazione del paesaggio delle cave del Val di Noto in Sicilia“ della Regione Siciliana – Assessorato dell’Agricoltura , dello Sviluppo Rurale e della pesca Mediterranea -.Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale.

Il progetto del Dott. Agr. Antonino Attardo, Dirigente dell’Ufficio Servizio per il Territorio già Azienda Foreste Demaniali di Siracusa,  è stato realizzato in amministrazione diretta e con l’impiego di risorse comunitarie (PSR 2007-2013) nelle aree demaniali forestali di Noto Antica della provincia di Siracusa.


I lavori di salvaguardia del paesaggio e gli interventi di ingegneria naturalistica sono stati eseguiti con l’impiego della manodopera forestale all’interno di più ampi progetti di “ Rinaturalizzaione del territorio, tutela della biodiversità biologica e valorizzazione della dimensione sociale, turistica e culturale delle foreste “. Essi hanno visto la collaborazione dei geom. Alfio Cantarella, Santi Messina, Mario Siracusa e del revisore forestale Giuseppe Cusumano. In particolare si è trattato di Interventi silvocolturali eseguiti su boschi di conifere e boschi misti volti all’aumento del grado di naturalità,  attraverso l’esecuzione manuale di diradamenti di alberi al fine di favorire il naturale latifogliamento dei boschi e della macchia, di lavori di asportazione della vegetazione infestante alloctona e pericolosa, di recupero di beni culturali e paesistici, quali ripristino di muri a secco, ripristino di infrastrutture nelle aree attrezzate, costruzione e ripristino di staccionate. 

L’intervento di valorizzazione del sito naturale nella Cava di Carosello ha consentito la riscoperta di un paesaggio archeologico che comprende decine di concerie medievali, realizzate in ambienti ipogei, oltre che mulini, palmenti, cisterne antiche ed opere idrauliche. Sono stati ripristinati e messi in sicurezza oltre 12 Km di viabilità storica, antiche mulattiere e sentieri. Le tecniche utilizzate senza l’uso di mezzi meccanici ma rigorosamente eseguiti con interventi manuali hanno riprodotto  antiche tecniche di ingegneria naturalistica  legate all’uso della pietra calcarea, trovata sul posto, per la costruzione dei muri a secco secondo la tecnica costruttiva tradizionale dell’area iblea..  Nel 2013 gli interventi sul paesaggio sono stati riconosciuti meritevoli del primo “Premio Nazionale Città per il Verde”, consegnato nel mese di settembre a Padova nell’ambito del FLORMART, perché “ nel rispetto della naturalità dei luoghi  questi sono riusciti a coniugare  l’esigenza di tramandare alle nuove generazioni le testimonianze culturali identitarie dei luoghi sia  materiali che  immateriali “. Nel 2014 il progetto è stato selezionato per l’esposizione nella mostra  allestita nell’ambito della 8° Biennale Internazionale di Architettura del Paesaggio  che si è tenuta a Barcellona in Spagna dal 25 al 27 settembre.
“ Oggi  centinaia di escursionisti provenienti da tutt’Europa esplorano  questi luoghi  dal fragile equilibrio percorrendo la rete sentieristica recuperata.  Sono bastati questi semplici interventi con l’obiettivo di ripristinare e conservare la rete dei sentieri, e salvaguardare le  emergenze paesaggistiche, a sensibilizzare  le popolazioni ad apprezzare i luoghi così come sono, affinchè tutti cooperino a mantenerli funzionali e vitali.”    -             
Dott. Antonino De Marco – Dirigente Provinciale


Per ulteriori informazioni rivolgersi al referente del progetto Dott. Antonino Attardo - 0931/67450





Ti potrebbero interessare anche:






Comunicato ufficiale del Direttore Generale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
 







Congratulazioni! 









1 commento:

  1. Centorbi Salvatore23 marzo 2015 16:07

    Noi operai il nostro dovere l'abbiamo sempre fatto, l'ho facciamo e speriamo di farlo in futuro, ma in cambio cosa abbiamo ricevuto?
    Sempre più incertezza sulle giornate lavorative, sempre più ritardi nel pagamento degli stipendi, decurtazione di diritti acquisiti ....risparmi solo e soltanto sulla nostra pelle.
    Domando alla dirigenza di Siracusa è una giusta contropartita?
    Certamente in massima parte non dipende da voi, ma neanche sento eclatanti proteste o almeno vicinanze alle nostre giuste richieste e vertenze.

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.