L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






11 agosto 2014

BRUCIA LE STOPPIE E APPICCA UN'INCENDIO, DENUNCIATO UN CONTADINO. IL RISCHIO DEL DANNO AMBIENTALE SONO STATI PRONTAMENTE FRONTEGGIATI E CONTENUTI GRAZIE AL TEMPESTIVO INTERVENTO DEGLI OPERAI DEL SERVIZIO ANTINCENDI BOSCHIVI DELL'IRF DI ENNA




Enna. Brucia le stoppie e appicca un incendio, denunciato un contadino






incendio VillarosaEnna. Nei gironi scorsi gli investigatori del Nucleo Operativo Provinciale (N.O.P.) del Corpo Forestale della Regione siciliana hanno denunciato a piede libero all’A.G. un contadino (P.G.) ritenuto responsabile di aver appiccato il fuoco su un terreno di sua proprietà in Contrada Ramata (Enna), allo scopo di eliminare i residui vegetali rimasti dalla mietitura del grano. L’incendio e, quindi, il rischio del danno ambientale sono stati prontamente fronteggiati e contenuti grazie al tempestivo intervento della squadra degli operai del Servizio Antincendi Boschivi di cui si
avvale l’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Enna.
La zona, infatti, è caratterizzata dalla presenza di terreni con notevoli quantità di residui vegetali che, se fossero stati attraversati dall’incendio, avrebbero costituito un serio pericolo di propagazione del fronte, considerata anche a giornata particolarmente calda.Gli uomini del N.O.P., specializzati in attività investigative nell’immediatezza del fatto criminoso, sono intervenuti subito sul posto e hanno condotto indagini e rilievi tecnici che hanno permesso di individuare il responsabile dell’incendio.Purtroppo, si evidenzia che alcuni incendi di vaste proporzioni, che investono il patrimonio boschivo regionale e mettono a rischio vite umane, derivano dall’espandersi su aree boscate, cespugliate o alberate di pratiche vietate da diverse norme, quali l’incendio di stoppie per la preparazione dei terreni alla semina. Il N.O.P., che dipende direttamente dall’ispettore ripartimentale di Enna, è in grado di servirsi di strumentazioni tecnologiche sofisticate per tenere sotto controllo remoto il territorio provinciale ed è pienamente impegnato nella prevenzione e nel contrasto dei reati di incendio boschivo, per i quali la legge prevede pene maggiori se dall’incendio deriva un danno grave, esteso e persistente all’ambiente

11 Agosto 2014
 http://www.vivienna.it/2014/08/11/enna-brucia-le-stoppie-e-appicca-un-incendio-denunciato-un-contadino/







Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.