L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






11 novembre 2017

SGARBI, ASSESSORE IN PECTORE: “FARÒ PARTIRE I MILLE DALLA SICILIA, LA BELLEZZA CONTRO LA MAFIA”. “IL CASO DEI FORESTALI? LA SOLUZIONE NON E’ ELIMINARLI MA SPOSTARLI AD ALTRE FUNZIONI”

Vittorio Sgarbi, i tesori di Ravenna

10 Novembre 2017
“Il Rinascimento e’ quello che abbiamo davanti e si e’ consolidato dopo l’esperienza siciliana”. Lo ha detto Vittorio Sgarbi, nel corso di una conferenza stampa su “Elezioni in Sicilia e prospettive del Movimento Politico Rinascimento”, a Roma.

“Mi avevano detto di non candidarmi in Sicilia – ha aggiunto Sgarbi -. Quando tutti mi avevano detto di no, li ho smentiti e mi sono candidato, in totale solitudine ho pensato che l’unica strada per trasformarmi in soggetto politico era candidarmi in Sicilia, e questa cosa e’ avvenuta. Dopo tre giorni che sono state presentate le liste mi chiama Silvio Berlusconi, dicendomi che avrei fatto perdere il centrodestra con la mia candidatura da presidente, e aveva visto giusto, la mia candidatura avrebbe portato danno a Musumeci ma il mio unico pensiero era quello di non far vincere Cancelleri. Il 4 marzo i risultati delle elezioni politiche saranno identici a quelli siciliani con piu’ voti per il centrodestra”.

“Il mio progetto e’ fare l’assessore della Cultura in Sicilia per cinque anni e fare il ministro dei Beni Culturali”. Lo ha detto Vittorio Sgarbi, nel corso di una conferenza stampa su “Elezioni in Sicilia e prospettive del Movimento Politico Rinascimento”, a Roma.

“In Sicilia c’e’ un problema del turismo e il mio assessorato sara’ anche del turismo – ha aggiunto Sgarbi – e poi ho intenzione di inventare una serie di azioni, ma attendo ancora la nomina. Come prima cosa faro’ un’azione di contrasto alle pale eoliche, abbattendo quelle che non vanno”.

“Il ponte di Messina – ha sottolineato – lo ritengo impraticabile, e’ bene che rimanga un sogno, e’ un ponte di civilta’, quello che faro’ ogni giorno con le altre regioni”.

Sgarbi ha poi rilanciato l’idea della “partenza dei Mille, voglio far partire i Mille dalla Sicilia, con i prodotti tipici della regione, per l’America”.

“Dopo il caso Salemi – ha proseguito Sgarbi – creero’ il caso Sicilia, non c’e’ un assessorato piu’ strategico di quello per rilanciare la Sicilia la bellezza sconfiggera’ la mafia”. “Il caso dei forestali? La soluzione non e’ eliminarli – ha spiegato – ma spostarli ad altre funzioni”. (ITALPRESS)

Fonte: siciliainformazioni.com



Leggi anche:  

Il neo Assessore regionale ai Beni Culturali. Sgarbi: “Metterò i forestali custodi nei musei e toglierò le pale eoliche di me…”

Uil e Uila Sicilia: "Apprezzamento per le dichiarazioni di Sgarbi sulla risorsa-forestali, la nuova Ars esami la proposta unitaria di riforma del settore avanzata dai sindacati"




2 commenti:

  1. Sui forestali condivi con te
    Però !!!!
    Dalle belle parole ai fatti!!
    Vedremo.
    Se tra tutti i governatori e gli assessori regionali siete i più compatibile sul riordino forestali
    Da 25anni che si sente dire la stessa cosa comunque vedremmo!!!
    (No parole i fatti)!
    AIB SALVATORE DISTRETTO CATANIA 2 CATANIA ✔

    RispondiElimina
  2. Si infatti ci voglio no le parole o promesse ma carte scritte e lavoro tutto l anno

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.