L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






04 agosto 2015

NOTO, VENDICARI: TENTA DI APPICCARE IL FUOCO ALL'INTERNO DELLA RISERVA, ARRESTATO OPERAIO FORESTALE ANTINCENDIO. GUARDA IL VIDEO


Noto, Vendicari: Tenta di appiccare il fuoco all'interno della riserva, arrestato operaio forestale antincendio




Un operaio forestale, stagionale e a tempo determinato, della squadra antincendi boschivi è stato arrestato mentre appiccava le fiamme nella riserva di Vendicari. Giovanni Conforto, classe '68 residente a Noto, è stato arrestato in flagranza di reato con l'accusa di incendio boschivo e di vegetazione con l'aggravante di essere in zona di riserva oltre che uno dei forestali addetti proprio allo spegnimento del fuoco.
Gli uomini del Nucleo operativo provinciale del Corpo forestale di Siracusa, coordinati dal commissario Angelo Rabbito, durante uno dei periodici controlli di una squadra in contrada Sichilli (zona B della riserva di Vendicari) ha scoperto l'assenza di un operaio per motivi di famiglia. Tornati sui propri passi, gli agenti hanno notato un'auto sul ciglio della strada e un uomo chino a terra con l'accendino in mano che appiccava il fuoco.
Conforto, accortosi di essere stato scoperto, è fuggito in macchina ma è stato bloccato dopo un inseguimento durato 5 km. Portato alla Casa circondariale di Cavadonna, ora rischia da 4 a 10 anni di reclusione.
L’operaio stagionale della squadra antincendi, arrestato in flagranza di reato mentre appiccava il fuoco nella riserva siracusana di Vendicari - dichiara l’onorevole Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’Ars - getta ingiustamente fango su una categoria di lavoratori che si prodiga ogni giorno, con sacrificio e dedizione, per la tutela dei nostri territori, dei nostri boschi e per la nostra sicurezza. Nel condannare il vile gesto del singolo, saluto con gratitudine gli operatori siciliani dell’antincendio, messi a dura prova dalla caldissima stagione estiva”.
“Sono veramente esterrefatto e indignato - dice il presidente della Regone Rosario Crocetta - L'operaio va licenziato immediatamente, è infatti inammissibile che chi deve tutelare il nostro patrimonio boschivo, lo danneggi.  E il licenziamento deve essere immediato, per fare comprendere che su queste cose non ci possono essere sconti per nessuno”. Il presidente ha inviato una nota al direttore della Funzione Pubblica e al direttore del Corpo Forestale perchè prendano i provvedimenti disciplinari di competenza.



 04 Agosto 2015




Nota
Condanniamo i piromani criminali, chiunque essi siano! 
Condividiamo la decisione del Presidente Crocetta di licenziare il lavoratore stagionale, addetto allo spegnimento incendi boschivi. Abbiamo sempre sostenuto che se un lavoratore forestale venisse colto in flagranza di reato, questo deve essere condannato con la massima pena e licenziato in tronco!











Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.