L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






11 giugno 2015

STORICA INIZIATIVA. A19, I LAVORI LI FANNO I 5 STELLE A SPESE LORO. BASTERANNO POCHE SETTIMANE. UNA GRANDISSIMA LEZIONE DI VERA POLITICA. CONGRATULAZIONI AI GRILLINI!



PERCORSO DIVERSO DA QUELLO IPOTIZZATO DALL'ANAS


A19, i lavori li fanno i 5 stelle a spese loro
“Basteranno poche settimane”



Foto giancarlo Cancelleri Fb A19


Poco più di 300 mila euro e lavori che potrebbero durare 30 giorni, forse meno, senza burocrazia e senza dover aspettare i tempi del commissario, dell’Anas, del Ministero, della Regione. Progetto pronto ed esecutivo, impresa pronta a partire e soldi disponibili prelevandoli dalle quote degli stipendi che i deputati 5 stelle restituiscono ogni mese.
E’ l’iniziativa concreta dei grillini siciliani che si sostituiscono all’amministrazione tardiva e inefficiente per ripristinare una viabilità d’emergenza.
L’iniziativa è stata presentata oggi all’Ars. Il progetto esiste ed è stato offerto gratuitamente dal Comune. Anche l’impresa è stata individuata ed è pronta a fare i lavori. Ci sono anche i soldi, manca soltanto l’ultima autorizzazione.
In un mese o poco più potrà essere realizzata una bretella (diversa da quella ipotizzata da Anas e protezione civile e che dovrà passare attraverso il Comune di Caltavuturo) di circa 1 chilometro e 900 metri (oltre la viabilità ordinaria) recuperando tratti di strada statale esistenti, che permetterà di evitare il lungo giro sulle Madonie per ‘scavalcare’ il viadotto Himera attualmente inservibile a causa del noto cedimento di un pilone di sostegno dovuto alla frana di Caltavuturo.
L’iniziativa dei deputati grillini è aperta ai contributi anche dei deputati di altri schieramenti politici che dovessero voler contribuire economicamente ma che i contributi arrivino o meno una bretella si farà comunque. Sarà un tratto di strada che dovrà essere percorso a bassa velocità ma che permetterà, comunque, con una deviazione di una decina di minuti, di riprendere l’autostrada dopo il ponte evitando i circa 50 minuti di curve di montagna lunghe 32 chilometri.

Lungo il tratto della bretella in questione saranno messi in posa anche due semafori. Si tratta di una viabilità d’emergenza, naturalmente, non definitiva ma limiterà i disagi in attesa dei provvedimenti di ripristino del normale percorso autostradale.
Dunque si poteva fare molto più velocemente di così e l’intervento dei deputati serve anche da stimolo per un ripristino  concreto ed efficace, oltre che veloce, della viabilità ordinaria anche se questa soluzione permette di risparmiare ‘solo’ una ventina di minuti di percorrenza e diversi disagi.
Il comune che ha omaggiato il progetto è il comune di Caltavuturo nel cui territorio si realizzeranno i lavori. L’impresa è gia sul posto, come mostrato in conferenza stampa tramite un collegamento streaming in occasione del quale è intervenuto il sindaco del paese Domenico Giannopolo che dichiara: “Cosí come sono fatti i provvedimenti ci vorranno 180 giorni per fare qualcosa di concreto, questo è assolutamente scandaloso”
“Veniamo accusati di fare solo protesta e non proposta – dicono i deputati grillini presenti – . Bene noi andiamo perfino oltre la proposta e andiamo ai fatti concreti nell’interesse dei cittadini”.
Il capogruppo del M5S all’Ars Salvo Siragusa rincara la dose: “C’è una enorme confusione – tuona – fra Anas, genio civile, ministero e Regione ma neanche l’ufficio del commissario sa cosa deve fare. Tutto è affidato a un governo regionale incompetente e a un governo nazionale distratto da altro. Abbiamo un sottosegretario all’istruzione che detta tempi senza averne titolo e senza che le sue affermazioni siano suffragate da fatti e un presidente della Regione che fa spot sulla Siracusa Gela proprio adesso ma solo perchè si vota a Gela”.
Volano accuse dunque contro un governo regionale che non fa e che quando agisce ha tempi biblici.
Per Sergio Tancredi quanto avvenuto sulla A19 non è altro che l’ennesima dimostrazione: “Se durante un governo che doveva fare la rivoluzione ci ritroviamo a dover rimettere in piedi una regia trazzera del 1800 per garantire, peraltro a spese nostre, la continuità territoriale in Sicilia questo la dice lunga sul governo”.

11 Giugno 2015
http://palermo.blogsicilia.it/a19-i-lavori-li-fanno-i-5-stelle-a-spese-loro-istituzioni-inefficienti-basteranno-poche-settimane/299555/



Storica iniziativa!
Una grandissima lezione di vera politica!
CONGRATULAZIONI AI GRILLINI!




MARIELLA MAGGIO EX SEGRETARIA DELLA CGIL (OGGI PARLAMENTARE REGIONALE DEL PD): I FORESTALI PER LA SICUREZZA E LA SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO

I FORESTALI PER LA SICUREZZA E LA SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO

I FORESTALI PER LA SICUREZZA E LA SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO (2)

AMBIENTE E PREVENZIONE, 5 MILIARDI DI PROGETTI 

ENTRO MARZO L'OK DEL CIPE AL PIANO INTERVENTI DA 5 MILIARDI PRESENTATO

DALLA REGIONE SICILIANA PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO E TUTELA DELL'AMBIENTE 

RISCHIO IDROGEOLOGICO, L'ASSESSORE CROCE PORTA A ROMA 640 PROGETTI. CROCETTA PER LA REALIZZAZIONE DI QUESTI INTERVENTI INTENDE UTILIZZARE I BRACCIANTI DELLA FORESTALE

PROTEZIONE CIVILE SICILIA: NOMINATI COMMISSARI MALTEMPO, VIADOTTO. SI OCCUPERANNO DEI PROBLEMI DELL'A19 E DISSESTO IDROGEOLICO.FOTI, POTENDOSI AVVALERE ANCHE IN QUALITÀ DI SOGGETTI ATTUATORI DEI SINDACI DEI COMUNI INTERESSATI DAGLI EVENTI, DEI LIBERI CONSORZI DEI COMUNI, DELLE STRUTTURE ORGANIZZATIVE E DEL PERSONALE DELLA REGIONE SICILIANA








Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.