L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






26 aprile 2015

AUTOSTRADA A19 INTERROTTA, MOBILITAZIONE DELLA CGIL PALERMO. INDISPENSABILE ANCHE RIVEDERE IL PIANO DI GESTIONE FORESTALE DEL TERRITORIO CONTRO IL DEGRADO DELLE TERRE


Autostrada A19 interrotta mobilitazione
della Cgil




La Cgil di Palermo avvierà una stagione di mobilitazione e di vertenza «per ottenere dal ministero delle Infrastrutture, dalla Regione siciliana, dall'Anas e dall'ex Provincia, risorse e tempi certi di realizzazione delle opere necessarie per ripristinare collegamenti rapidi e sicuri tra le due aree metropolitane di Palermo e Catania e migliorare la condizione, attualmente catastrofica, delle strade della provincia». Ad annunciarlo è il comitato direttivo del sindacato, riunitosi in via Meli.
Il sindacato chiede «un piano serio» per il superamento «in tempi stretti» della frattura alla viabilità provocata dal cedimento del viadotto Himera sull'autostrada A19 Palermo-Catania, così come «occorre colmare decine di anni di ritardo» per ottenere un piano per l'ammodernamento della viabilità secondarie. «L'ex Provincia - sottolinea il segretario della Cgil Palermo Enzo Campo - a oggi ha chiuso 17 strade provinciali per pubblica incolumità, mentre le strade chiuse per ammodernamento sono solo due». Indispensabile anche rivedere il piano di gestione forestale del territorio contro il degrado delle terre. «Il crollo del ponte è l'emblema dello sfascio della gestione del territorio - aggiunge Campo - Questa condizione di difficoltà si somma ai ritardi nella realizzazione di una rete ferroviaria moderna, necessaria per mettere in comunicazione le due province di Palermo e di Catania e avviare un reale percorso di crescita dell'economia siciliana».


25 Aprile 2015








Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.