L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






07 gennaio 2011

ON. RAGUSA (UDC) 11


01 Dicembre 2009



Ritardi nei pagamenti delle spettanze e incertezza sul futuro dei lavoratori forestali, preoccupano l'on. Orazio Ragusa che sollecita il Governo regionale ad intervenire urgentemente. Gli operai attendono il pagamento delle spettanze di diversi mesi. Se a questo si somma l'impegno che in questo periodo stanno profondendo senza una chiara prospettiva, non ci resta che "pretendere" subito che la Regione Sicilia, una volta per tutte, provveda a "trattare" questi lavoratori più deboli come tutti gli altri. Si tratta di lavoratori 78ttisti (coloro che lavorano 78 giorni di lavoro l'anno) che sono i più numerosi, 151nisti (151 giorni di lavoro l'anno), 101nisti (101 giorni di lavoro nell'anno solare). Questi stessi operai – anche grazie alle nostre sollecitazioni – sono passati ad essere impegnati rispettivamente per 87, 125 e 158 (limitatamente agli oprerai dell'azienda forestale). "Penso anche a chi si è occupato del comparto antincendio che meriterebbe l'incremento delle giornate lavorative" – aggiunge Orazio Ragusa. "Si tratta di una categoria che ha lavorato in modo esemplare nel corso della trascorsa stagione estiva, riducendo il numero degli incendi rispetto agli altri anni, e che vanta ancora un credito di diversi stipendi arretrati. E' solo il caso di ricordare che questi lavoratori operano su ben 180.730 ettari di demanio (24 mila dei quali appartenenti a Comuni e aziende), contribuendo in questo modo ad aiutare la salvaguardia dell'ambiente. "Voglio ringraziare questi lavoratori, per tutto quello che hanno fatto, e garantire che solleciterò tutti i giorni gli esponenti del Governo regionale a sanare questa incresciosa situazione".

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.