L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






16 novembre 2010

ON. RAGUSA (UDC) 3

Forestali, l'on Ragusa incontra La Via


L’on. Orazio Ragusa ha incontrato a Palermo l’Assessore Regionale all’Agricoltura Giovanni La Via.  Il deputato ibleo ha sollecitato il rappresentante del Governo Regionale a occuparsi dei lavoratori forestali affermando che “la cura dell’ambiente è un’opportunità di sviluppo, anche economico, per la provincia iblea e più in generale per la Regione Sicilia”. In più occasioni – a questo proposito – Orazio Ragusa ha sottolineato che il paesaggio ibleo è un naturale "attrattore culturale", un luogo di eccellenza di riconosciuto rilievo dal punto di vista archeologico, architettonico e paesistico. La valorizzazione dello stesso, però, ha bisogno di investimenti in risorse umane.
   L’Azienda Foreste è da tempo impegnata nella salvaguardia del territorio anche attraverso attività di rimboschimento, salvaguardia e cura delle aree verdi.
   L’organico di questo ente è però caratterizzato da un’ampia fascia di lavoratori precari che sono impiegati per alcuni mesi, specificamente per 78, 101 e 151 giorni all’anno.
   L’on. Orazio Ragusa, al riguardo, ha chiesto all’assessore regionale di programmare un piano triennale per intensificare il numero di giornate lavorate. L’obiettivo è arrivare gradualmente alla stabilizzazione di questi precari che oramai hanno raggiunto competenze professionali di buon livello e che, dunque, sono indispensabili per il buon funzionamento dell’ente.
   L’assessore La Via ha accolto queste richieste e si è impegnato a realizzare, in tempi brevi, una proposta da sottoporre alle organizzazioni sindacali.

Link.

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.