L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






07 novembre 2016

STIPENDI PUBBLICI: 5000 OPERAI FORESTALI IN CALABRIA - VIDEO INTEGRALE L'ARENA DI GILETTI. IL BLOG COME SEMPRE E CON ORGOGLIO DICE LA SUA!

http://www.raiplay.it/video/2016/11/LaposArena-del-06112016-40a99623-acb8-4c6e-aca3-d5b280398663.html
Spostare il cursore al minuto 01:19:40




Per chi legge questo blog, facciamo presente che i lavoratori forestali ( Calabria o Sicilia) sono esente da tutte le colpe. Punto! 

Giornalmente diciamo che se usati intelligentemente siamo una grandissima risorsa. Punto!

Se per mettere in sicurezza il territorio ci vogliono più soldi di quanto ne servirebbero per la prevenzione, di chi cavolo è la colpa?

Se le strade provinciali sono piene di erbacce, cunette sporche, tombini e caditoie coperte di terra. Stesso discorso per le strade intercomunali e quelli limitrofi ai demani forestali, di chi cavolo è la colpa?

Se non si previene il dissesto idrogeologico di cui la conseguenza sono le frane, di chi cavolo è la colpa?

Se i siti archeologici sono abbandonati, di chi cavolo è la colpa?

In Italia di maltempo si muore. I fatti avvenuti in questi anni passati si vanno a sommare ai tanti disastri dovuti a frane e alluvioni che si trasformano sistematicamente in tradegie annunciate.
Secondo il modestissimo parere di questo blog, se il nostro Paese riuscisse a mettere in atto e portare avanti con i lavoratori forestali questi punti, il rischio idraulico si ridurrebbe sensibilmente. Attenzione, la prevenzione inizia dalla montagna e dall'incanto delle sue cime, fino ad arrivare al mare. Il resto sono solo chiacchiere!

Gentilissimo Giletti, se lo è mai chiesto perchè non si è mai fatto tutto questo?

Non crede che se adottando queste misure semplici i lavoratori tutti sarebbero più contenti? 

Perchè invece la Sua trasmissione continua a calpestare la dignità dei forestali quando invece ci sarebbero le soluzioni alla portata di mano?
 
Una volta tanto avrebbe il coraggio di dire su come utilizzare meglio i lavoratori forestali lasciando stare le disgustose ed inutili polemiche?

Se un operaio non lavora e si prende ugualmente lo stipendio dei cittadini, vuol dire che c'è sempre qualcuno che gli permette questo status. Chiaro questo concetto?

Noi all'unanimità diciamo che gli operai volenterosi devono essere messi nelle condizioni di lavorare per il territorio e l'ambiente. Ma soprattutto devono essere tutelati fino all'ultima unità. Nel Mezzogiorno d'Italia, alla soglia dei 45/50/60 anni, è impensabile buttarli in mezzo la strada. Chiaro questo concetto?

Giletti, avrà mai il coraggio di fare una puntata difendendo i più deboli e denunciare se il caso i più forti? 

Giletti, avrà mai il coraggio di fare una puntata su come risolvere una volta per tutte l'eterna questione dei lavoratori forestali?  

Le soluzioni ci sono e sono salutare per i cittadini, per l'ambiente e per il territorio. Manca la volontà politica e in qualche caso anche giornalistica!

Giletti, i lavoratori forestali sono una grandissima risorsa, ma cosa ci vuole per ammetterlo?  Visto che ho sempre pagato il canone Rai, posso avere il piacere di sentirlo dire dalla sua bocca 
Grazie!






Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.