L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






29 ottobre 2016

LA CISL INCAZZATA: E’ GOVERNO DI COMMISSARI E DI RIFORME LASCIATE INCOMPIUTE


La Cisl ci va giù pesante sul governo e sul Presidente della Regione. Non è una novità, questo è vero, ma il sindacato non lascia la presa, anzi. Stavolta ha posto l’attenzione sul numero davvero ragguardevole di commissari. E ritiene che siano tanti, forse in numero tale  – aggiungiamo – da costituire un primato. Che però non può essere sbandierato come un risultato positivo del governo, questo è poco ma sicuro.
La Cisl sostiene che l’esecutivo in carica passerà alla storia copme il governo dei commissari.
” E degli annunci di riforme lasciate incompiute”. Così in una nota la Cisl Sicilia, a proposito  dell’ennesimo rinvio a febbraio, deciso dall’Ars nella serata di ieri, delle elezioni di secondo grado per le assemblee dei Liberi consorzi e delle Città metropolitane. ”Palazzo d’Orleans ha superato se stesso. Meglio: ha superato il limite della decenza”, scrive la Cisl  denunciando la patologia di commissari imposti all’infinito: ”un vulnus al principio della governance democratica degli enti”, con le  parole di Mimmo Milazzo, segretario generale.
Il commissario, insiste la Cisl, per sua natura è figura d’emergenza.  ”Ma se l’emergenza nei fatti diventa regola, allora si pone un  problema sul piano della legittimità oltre che su quello del  governo”. E a fare le spese delle non-decisioni, sono ”i cittadini,  i disabili, i collegamenti intercomunali, gli edifici scolastici. E  assieme, gli oltre seimila dipendenti degli enti di area vasta e delle società partecipate e i 500 precari di questi enti: tutti a muffire  nel limbo di una politica sorda e cieca. Autosufficiente e  autoreferenziale”. ”Al Governo e alla sua maggioranza – rimarca la  Cisl – chiediamo un sussulto di responsabilità che recuperi dignità  alle istituzioni, evitando di precipitare ancora la Sicilia nel  ridicolo, figlio dell’inadeguatezza. E dell’approssimazione”.

27 Ottobre 2016
http://www.siciliainformazioni.com/redazione/449108/449108




Notizia correlata:







Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.