L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






14 aprile 2016

IL PARERE DELL'AVVOCATO VALERIA FEMINÒ SULL' ORDINANZA DELLA CONSULTA IN MERITO ALLA LEGITTIMITÀ DELL'ART. 12, L.R. 5/2014. IL PROVVEDIMENTO HA ULTERIORMENTE CONFERMATO QUANTO DA LEI SOSTENUTO SIN DALL'INIZIO, OSSIA CHE LA NORMA IN QUESTIONE NON PUÒ AVERE EFFICACIA RETROATTIVA E DUNQUE NON PUÒ PRODURRE EFFETTI SUI DIRITTI ACQUISITI DEI LAVORATORI



Ringrazio l'Avvocato Feminò per aver accettato il mio invito ad intervenire sulla delicata questione

Il parere dell'Avvocato Valeria Feminò sull' ordinanza della Consulta in merito alla legittimità dell'art. 12, l.r. 5/2014


Il provvedimento ha ulteriormente confermato quanto da lei sostenuto sin dall'inizio, ossia che la norma in questione non può avere efficacia retroattiva e dunque non può produrre effetti sui diritti acquisiti dei lavoratori


I giudici costituzionali, infatti, scrivono molto chiaramente che i nuovi criteri di valutazione sono destinati ad operare solo per il futuro, per la formazione delle graduatorie unificate, non incidendo sulla loro efficacia - certamente non retroattiva - il fatto che possano avere ad oggetto titoli di servizio precedentemente acquisiti.
L'ordinanza afferma ancora che il principio generale di irretroattività (e dunque della impossibilità che la nuova norma possa incidere su diritti acquisiti precedentemente) non è derogato da norme che introducono nuovi criteri di inserimento nelle graduatorie, incidendo per l'avvenire sulla situazione di chi attende il collocamento in graduatoria.
Da tutto ciò si deduce che la norma oggetto di esame è destinata ad essere applicata solo nei confronti di chi attende il collocamento in graduatoria, ossia i possibili nuovi assunti, così come da sempre sostenuto da me nei miei ricorsi.

Le amministrazioni competenti, che finora hanno applicato l'art. 12 con effetto retroattivo, devono, a mio parere, alla luce della interpretazione della Corte, rielaborare le graduatorie, consapevoli che i nuovi criteri di valutazione dell'art. 12 non possono incidere sull'anzianità di iscrizione del lavoratore nella fascia di appartenenza.
 

Cordialmente,
Avv. Valeria Feminò

Avv. Valeria Feminò
98122 Messina - Piazza Immacolata di Marmo, 4
tel. e fax 090.672695



Notizie correlate:











Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.