L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






11 agosto 2015

APPROVATO LO STATO DI CALAMITÀ PER IL SOVRAFFOLLAMENTO DEI CINGHIALI NELLE MADONIE



Approvato lo stato di calamità per il sovraffollamento dei cinghiali nelle Madonie


Sono passati solo due giorni dall’uccisione di un uomo di 77 anni, Salvatore Rinaudo, 77 anni, che è morto per l’aggressione da parte di un cinghiale e il governo siciliano ha discusso dell’episodio e soprattutto ha approvato un disegno di legge da sottoporre all’Assemblea regionale siciliana.
Dopo che ci è scappato il morto, infatti, la giunta regionale finalmente ha deliberato lo stato di calamità relativo all’emergenza per il sovraffollamento dei cinghiali soprattutto per gli abitanti delle Madonie. Staremo a vedere se questi provvedimenti daranno i frutti sperati.

«La modifica normativa consentirà di aggirare alcuni ostacoli determinati dall’impugnativa della legge 12/2008 – sostiene Angelo Pizzuto (a sin. nella foto) – rendendo più agevole la redazione dei piani di abbattimento dei suidi che, unitamente ai piani di cattura, possono consentire di mettere un freno alla proliferazione di questi ibridi ungulati che da anni mettono in pericolo le proprietà, le colture e ora anche l’incolumità dei residenti delle Madonie. Lo stato di calamità invece autorizzerà il governo a chiedere alla Protezione civile ed alle autorità preposte misure straordinarie in deroga per debellare definitivamente questo fenomeno che negli anni ha assunto proporzioni fuori controllo».

10 Agosto 2015
http://www.madonielive.com/2015/08/10/approvato-lo-stato-di-calamita-per-il-sovraffollamento-dei-cinghiali-nelle-madonie/


Notizie correlate:

Figuccia (Fi): "basta tentennamenti e ipocrisia. dopo la tragedia di cefalù e dell'aggressione da parte del cinghiale, servono interventi e norma, per garantire tutele ai cittadini e abbattimento controllato delle specie." a Isnello nasce un comitato

Un anno fa una petizione: ieri il morto innocente. Nessuno è responsabile, non lo sono i forestali che li hanno fatto scappare dal parco, non lo sono i ...Forse l'unico responsabile è il povero Rinaudo che, al pari dello scrivente e degli altri proprietari terrieri, non doveva essere in campagna











Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.