L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






05 settembre 2013

FLAI FAI E UILA 11 SETTEMBRE 2013: SI INIZIA CON LO SCIOPERO REGIONALE DEL COMPARTO FORESTALE ARTICOLATO IN MANIFESTAZIONI PROVINCIALI









SEGRETERIE REGIONALI SICILIA

 







Al Presidente della Regione Siciliana

On.le Rosario Crocetta



All’Assessore Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari

Dott. Dario Cartabellotta



All’Assessore Regionale

del Territorio e dell’Ambiente

Dott.ssa Mariella Lo Bello



                     Ai  Capigruppo dei Partiti presenti all'ARS            Sicilia




Oggetto: Sciopero regionale del comparto forestale, articolato in manifestazioni

 Provinciali.

         Le scriventi OO.SS. fortemente preoccupate  per le notizie ricevute da parte di tutti gli Ispettorati Ripartimentali Foreste Provinciali della Sicilia dell’imminente sospensione del servizio antincendio e per il rischio che ciò comporterebbe per il patrimonio boschivo siciliano, in una regione dove le condizioni climatiche estive si protraggono sino all’autunno inoltrato, nonché per la mancanza di risorse finanziarie che non permetterebbero agli Uffici periferici dell'Azienda Forestale di riassumere o prolungare l’attività lavorativa così come più volte rassicurato da parte degli uffici e dagli assessorati.
         Nonostante il grave stato di incertezza e di malessere esistente tra i lavoratori, più volte manifestato da queste Segreterie Regionali, non ultimo con nota del 28 agosto 2013, ad oggi non registriamo atti concreti che lascino presagire una possibile soluzione alle problematiche di settore  che ormai si trascinano da anni.
         Queste Segreterie, unitamente alle proprie strutture territoriali ed ai lavoratori da anni lottano per una forestazione che sia efficiente e utile per il territorio e le comunità siciliane e nel contempo assicuri ai lavoratori regole e certezze indispensabili per la produttività del comparto.
        

         Al Governo della Regione si rivendicano:

Ø Provvedimenti immediati e urgenti per la ripresa e la prosecuzione di tutte le attività lavorative in tutto il territorio regionale;
Ø Una politica ambientale e di tutela del territorio in tempi brevi, attraverso il riordino legislativo dell’intero comparto e la produttività del settore per traguardare il rispetto dell’accordo del 2009;
Ø Il rinnovo del Contratto Integrativo Regionale, il recepimento del Contratto di Lavoro Nazionale della categoria e il pagamento degli arretrati contrattuali.
        
         In presenza di questa realtà asfittica, che penalizzerebbe fortemente i lavoratori forestali della Sicilia e le loro famiglie, che mette in serio pericolo il patrimonio  ambientale dell’isola, le scriventi segreterie indicono per giorno 11 settembre 2013 una prima iniziativa di protesta con lo sciopero regionale di tutti i lavoratori forestali, articolato con manifestazioni provinciali che interesseranno tutte le provincie della Sicilia.
         Inoltre preannunciano, in assenza di risultati concreti, una manifestazione regionale in concomitanza con l’apertura dei lavori dell’ARS, per sensibilizzare tutto il Parlamento Siciliano sulle tematiche dell’ambiente e dell’impiego dei lavoratori forestali in Sicilia.
         Per la stessa giornata si chiede di essere ricevuti dal Presidente della Regione.
         Distinti Saluti. 

    
Palermo, 05 settembre 2013


05 Settembre 2013



Fai Cisl, via Libertà, 163 - 90100 Palermo, tel. 091344570, fax 0917305785,e.mail: faicislsicilia@libero.it
Flai Cgil, via Ercole Bernabei, 22 - 90145 Palermo, tel 091225594, fax 0916811381 – e.mail: flai@sicilia.cgil.it
Uila Uil, via Imperatore Federico, 60 90143Palermo, tel e fax  091300664– e.mail: uilapa@tin.it






 





Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.