L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






21 novembre 2019

RIFORMA DEL SETTORE FORESTALE “NON PIÙ RINVIABILE”, SINDACI E SINDACATI INCONTRANO ASSESSORI. IL BLOG: OGGI IL GOVERNO DEVE AVERE IL CORAGGIO DI DIRE CHE CI SARANNO ALMENO I DUE SOLI CONTINGENTI, ALTRIMENTI SARÀ LA SOLITA PASSERELLA CHE ABBIAMO SEMPRE ASSISTITO


Dal sito www.blogsicilia.it

21 NOVEMBRE ALL'ASSESSORATO AL TERRITORIO

19/11/2019
Si parlerà di riforma della forestale giovedì 21 novembre nel corso di un incontro pubblico tra i gruppi dirigenti di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil regionali e gli assessori al Territorio e Ambiente e all’Agricoltura, Totò Cordaro ed Edy Bandiera.

All’incontro, che si terrà a partire dalle 9. 30 nell’Auditorium dell’assessorato al Territorio, parteciperà anche una folta rappresentanza di sindaci e di delegati sindacali.

“Il nostro obiettivo- dicono i segretari generali delle tre organizzazioni, Tonino Russo, Pierluigi Manca e Nino Marino- è impegnare il governo a varare quanto prima la riforma del settore.
Abbiamo da tempo presentato una piattaforma con richieste precise in direzione dell’efficienza degli interventi, della qualità del lavoro e della stabilità dell’occupazione – specificano -e adesso chiediamo che si apra subito il tavolo di confronto perché è giunto il momento di andare avanti”.

I punti al centro della proposta sindacale sono l’estensione delle competenze della forestale a tutto il territorio per la lotta al dissesto idrogeologico e la tutela del patrimonio ambientale; l’aumento della superficie boscata.

E per quanto riguarda il personale, la reintroduzione di figure di alto livello come geologi e agronomi “per progettare la forestale del futuro” e la riduzione dalle attuali quattro a due fasce occupazionali: lavoratori a tempo indeterminato e 151isti.

“Occorre anche – sottolineano Russo, Manca e Marino- aprire ai giovani, per immettere energie fresche funzionali al suo rilancio, favorendo il ricambio generazionale in un comparto in cui l’età media dei lavoratori è oggi alta”.

Fonte: www.blogsicilia.it


Ascolta e leggi anche:








Non riusciamo a dimenticare:



Era  l'11 Dicembre 2017
L'Assessore all'Agricoltura intervistato dalla Tgr Sicilia, ha detto che vuole stabilizzare i circa 22mila lavoratori forestali che sono una risorsa, ha confermato che ci sono tutte le condizioni e le risorse per far sì che possano lavorare tutto l'anno attraverso il tempo indeterminato e una parte con 151giornate. Verranno impegnati anche nei siti archeologici.




Era il 7 Novembre 2017
Il Presidente Musumeci zittisce Bruno Vespa sui lavoratori forestali: non licenzieremo nessuno, anzi, li facciamo diventare da peso a risorsa. Li vorrei a pulire i fiumi, le aree verdi, le spiagge e non avranno un giorno di riposoConosco il metodo del governo






Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.