L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






30 maggio 2016

BRUCIA PANTELLERIA, FIAMME FINO A BALATA DEI TURCHI. IL SINDACO: "CRIMINALI. NON CI FERMERANNO". FOTO E VIDEO. IL BLOG. ANTICIPIAMO LA CAMPAGNA ANTINCENDIO PER LIMITARE IL RISCHIO DI PROPAGAZIONEDI DI ALTRI INCENDI


Brucia Pantelleria, fiamme fino a Balata dei Turchi. Il sindaco: "Criminali. Non ci fermeranno"


Da ieri un grosso rogo ha già distrutto 600 ettari di terreno a Montagna Grande. Evacuate una decina di abitazioni


Brucia Pantelleria, fiamme fino a Balata dei Turchi. Il sindaco: "Criminali. Non ci fermeranno"


 di GIORGIO RUTA
“La situazione è drammatica”. Usa queste parole il sindaco di Pantelleria, Salvatore Gabriele. Un grosso incendio partito ieri pomeriggio ha già bruciato 600 ettari di terreno a Montagna Grande. Evacuate una decina di abitazioni. All’imbrunire le fiamme, molto probabilmente di origine dolose, si sono sviluppate in località Monastero per poi proseguire verso altre direzioni. L’incendio ha colpito i boschi di quercia che dalla Grotta di Bagno Asciutto portano a Kuddia del Russo. "Lo sgomento è tale che le parole non bastano a raccontare ciò che in queste ore stiamo vivendo - dice il sindaco in un video postato su Facebook - faccio appello al buon senso, alle persone perbene, alla dignità di ciascuno di noi perché quest'isola abbia il coraggio di cambiare, di cambiare in meglio. Non saranno questi criminali a fermare il processo di avanzamento culturale di un territorio che ha bisogno di affrancarsi da questa meschinità e da questi atti criminali".

"Noi andremo avanti con coraggio e determinazione - continua Gabriele nel video - con una risposta ferma dell'isola e di tutto lo Stato italiano perché ancora oggi Pantelleria appartiene allo Stato e il territorio appartiene a tutti. Oggi viene colpita nella propria dignità e nella propria identità tutta l'isola, ogni pantesco - conclude - e noi con questo orgoglio ricostruiremo Pantelleria e tutto ciò che in queste ore sta bruciando".



 L'incendio a Pantelleria: distrutti 600 ettari di terreno

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2016/05/29/news/incendio_a_pantelleria_il_sindaco_situazione_allarmante_-140881573/


Per tutta la notte a causa del buio non è stato possibile intervenire. Poi, in giornata, dopo aver interessato il bosco di Montagna Grande, le fiamme hanno minacciato le località di Rekale, dove sono presenti abitazioni e una cinquantina di persone, le Favare e Cuddia Antalora. Sempre a causa del vento, il fronte dell'incendio ha raggiunto anche la costa, fino a Balata dei Turchi. I vigili del fuoco, schierati a protezione delle abitazioni, hanno registrato anche difficoltà nella zona di Salto della Vecchia, dovute a diverse frane verificatesi lungo la strada. In azione quattro Canadair. In pericolo anche le telecomunicazioni. Il direttore della S.MED.E. (la società che gestisce l'energia elettrica a Pantelleria), Gaetano Bonomo, ha contattato la squadra di emergenza della Telecom, che arriverà domani con la nave pronta ad intervenire per non interrompere il servizio dei ponti radio.


Incendio a Pantelleria, il sindaco denuncia: "Un atto criminale, daremo una risposta ferma"

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2016/05/29/news/incendio_a_pantelleria_il_sindaco_situazione_allarmante_-140881573/

Nel frattempo si sta cercando di raggiungere la cabina elettrica della torre per verificare la possibilità di inserire un gruppo elettrogeno, ad ulteriore garanzia
di funzionalità dei ponti di telecomunicazione. Sulla vicenda è intervenuto anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Antonella Cracolici: "Pantelleria è un patrimonio al quale certo non rinunceremo per quattro mascalzoni che pensano di utilizzare il fuoco per chissà quali impossibili obiettivi".
  
Guarda le foto


29 Maggio 2016
http://palermo.repubblica.it/cronaca/2016/05/29/news/incendio_a_pantelleria_il_sindaco_situazione_allarmante_-140881573/






 

1 commento:

  1. Mi dispiace veramente per Pantelleria perche 600 ettari sono tanti. Io manderei i lavoratori dell'azienda a dare una mano per ripristinare i luoghi. Dico i lavoratori dell'azienda solo perchè gli operatori antincendio al più presto assunti per la campagna antincendio 2016 impegnati con l'incendi che bisogna ricordare a chi legge che spegnere incendi richiede tanta forza fisica e psichica che oltre al fuoco abbiamo anche il fumo che abbatte. Con l'occasione mi rivolgo all'assessore Cracolici che sicuramente legge il nostro Blog dei lavoratori forestali di evitare INSINUAZIONI contro i forestali tipo che non ha mantenuto la promessa di aumentare le giornate e qualche forestale ha dato fuoco a Pantelleria. Invece io ti dico caro Cracolici di pensare anche, per dirtene una di centinaia che potrei dirtene,che potrebbero essere dei pecorari anche per il piacere di vedere in azione la forestale e anche per avere ricevuto qualche verbale della forestale qualche volta. Chiarisco meglio per chi legge, IL FATTO: l'assesore Cracolici nella dichiarazione rilasciata insinua che qualche forestale a dato fuoco solo per il fatto che non sono stati aumentati le giornate di lavoro promessi dallo stesso dicendo "per quattro mascalzoni che pensano di utilizzare il fuoco per chissà QUALI IMPOSSIBILI OBBIETTIVI" perció ha fatto capire chiaramente che non e obbiettivo raggiungibile l'aumento delle giornate da lui promesso SOLO prima di salire al potere per poi subito dopo rimangiarsi quello che ha promesso. Ma questa e una scelta di Cracolici di non mantenere le promesse fatte ai forestali infatti per questo motivi nel precedente articolo avevo chiesto al Sig. Presidente della Regione Siciliana On.Dr. Rosario Crocetta (che io ho molta stima) di voler revocare l'incarico di assessore a Cracolici e nella nomina di altro assessore di scegliere un assessore magrolino perchè a che vale che adesso Cracolici pesa circa 100 chili e non mantiene le promesse fatte. Caro Cracolici apertamente ti avverto che tu puoi fare tutte le scelte che vuoi di non aumentare le giornate agli operatori forestali come da te dichiarato che non necessita aumentare le giornate perchè stiamo bene così che anzi prendiamo la disoccupazione agricola anche. Ma caro Cracolici ti anticipo che a quanto vedo che ancora deve iniziare la campagna antincendio e tu insinui e infanghi con le tue dichiarazioni rilasciati alla stampa che sono i lavoratori della forestale a dare fuoco anche "PER IMPOSSIBILI OBBIETTIVI DA RAGGIUNGERE" chiaramente sepre secondo te caro Cracolici. Conclusione: Io ti avverto pubblicamente caro Cracolici che se continui con insinuazioni offensivi nei confronti dei forestali io personalmente ti querelo enti porto nelle aule dei Tribunali e così i signori Giudici possono valutare l'indizzi di colpevolezza e l'insinuazioni offensivi e possibile CALUNNIA nei confronti di tutti i forestali. Così abbiamo un processo che dobbiamo fare a Giletti nel Nord e un'altro processo che dobbiamo fare al Sud a Cracolici e così vi imparate di quando rilasciate dichiarazioni di pesarli prima perchè se non reagiamo va a finire chè tutti l'incendi dell'estate per il primo politico di turno i responsabili sono i forestali. Vediamo un pò invece come la pensa l'autorita giudiziaria per questi comportamenti dei politici di turno. Saluti. Autista Salvatore Caudio Proietto da Capizzi (ME) 334-3690508-- 392.0941363.

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.