L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






28 marzo 2016

PIC-NIC DI PASQUETTA SULL’ETNA. NO AI RESTI DEI PIC-NIC ABBANDONATI NEI BOSCHI DEL PARCO SARÀ INSTALLATO A TARDERIA MAXI CASSONETTO PER RIFIUTI


SARÀ INSTALLATO A TARDERIA

Pic-nic di Pasquetta sull’Etna
Pronto maxi cassonetto per rifiuti



mega cassonetto etna

No ai resti dei pic-nic abbandonati nei boschi del Parco dell’Etna. Anche quest’anno nel piazzale sotto Monte Difeso ci sarà, nel giorno di Pasquetta, uno scarrabile per la raccolta dei rifiuti indifferenziati, a margine della tradizionale scampagnata.
Il punto di conferimento dei sacchetti sarà facilmente raggiungibile proprio perché lungo il tragitto che porta ai boschi di Etna Sud, sulla strada Provinciale che continua da via Tarderia.
La scelta di non posizionare il cassone nei pressi di castagneti e vigneti è proprio per evitare il proliferare di discariche all’interno di queste aree: è grazie allo spiazzo che s’incontra sulla strada di ritorno verso casa infatti che si potrà parcheggiare e lasciare le buste con piatti, bicchieri e posate in plastica e resti di cibo senza così  deturpare l’ambiente dove si è trascorso piacevolmente una giornata a contatto con la natura.
L’iniziativa è dell’assessorato all’Ambiente del Comune, ad installare il grande contenitore già lunedì mattina sarà l’Ecolandia, ditta che ha in appalto in paese il servizio di raccolta della spazzatura.
“Ci appelliamo al senso civico dei visitatori che come ogni anno numerosi raggiungeranno i boschi di Pedara – dice il sindaco Antonio Fallica – lo facciamo perché è bene ricordare che si tratta di Patrimonio Unesco anche se spesso il Parco dell’Etna non viene trattato come tale dagli avventori”.
Lo scarrabile sarà rimosso martedì mattina – spiega l’assessore Francesco Laudani – ma sarà nuovamente sul piazzale nei giorni 25 aprile, 1° maggio e 2 giugno. Vogliamo che i boschi siano puliti e fruibili da parte di tutti. Ci si potrà divertire senza danneggiare in alcun modo il nostro territorio.”
A vigilare ci sarà la polizia municipale; l’amministrazione comunale inoltre da tempo si è dotata di telecamere mobili che sorvegliano punti strategici e soprattutto pizzicano coloro che abbandonano rifiuti per strada.

27 Marzo 2016
http://catania.blogsicilia.it/pic-nic-di-pasquetta-sulletnamaxi-cassonetto-per-i-rifiuti/331361/





La meravigliosa Etna, senza se e senza ma



Il Comitato esecutivo scrive a Crocetta: Il Parco dell'Etna è fermo

L'Etna non è pulitissimo, ma la parte demaniale è tenuta bene dalle guardie forestali. Stiamo studiando come applicare l'articolo 25 per l'utilizzazione dei forestali

Uil: La Risorsa-Forestali per un grande Progetto Etna

I forestali pronti per la fruizione e la tutela dell'Etna

Anche per Marisa Mazzaglia, Presidentessa del Parco dell'Etna, “l’economia verde è la chiave di volta per lo sviluppo dell’isola”

Il Corpo Forestale a tutela dell'area protetta nel parco dell'Etna  

Verde pubblico degradato, le proposte da parte del Pd. «Il Comune deve garantire la fruizione dei parchi»

Dolomiti ed Etna, splendore e immondizia

Sull'Etna Basta sporcizia e lentocrazia

Usi e abusi delle meraviglie dell'Etna   

Il Parco dell'Etna non ha propri Guardiaparco e che il compito del controllo e della repressione degli abusi nell'area protetta è affidato a ben 7 distaccamenti forestali che operano attorno alle falde del vulcano, ciascuno con pochi uomini e con competenze territoriali e funzionali non coincidenti con il territorio dell'area protetta

Etna, indagini sul festival di musica house, corpo forestale: autorizzazioni superficiali. Abbiamo trovato una situazione sgradevole, ma la cosa ancora più sgradevole è che il parco abbia dato il permesso, spiega il comandante ferlito

Etna, dopo il festival di musica techno «Uno sfregio autorizzato, si chieda scusa»

Etna, ambientalisti sul festival techno. «Area protetta svenduta per un rave»

Etna burning, parco e organizzatori a rischio denuncia. Proseguono le indagini del Corpo Forestale

Controlli delle forze dell'ordine. Il Parco dell'Etna «protetto» dai gitanti incivili

Parco dell’Etna: eseguito l’intervento per la salvaguardia delle querce secolari di Monte Egitto. I lavori progettuali sono stati eseguiti da maestranze forestali brontesi, sotto la sovraintendenza in loco di Carmelo Costanzo

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.