L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






08 ottobre 2015

ALLARME CINGHIALI SULLE MADONIE, MA PER POTERLI ABBATTERE MANCA ANCORA UN PARERE


DA DITELO A RGS
 

Allarme cinghiali sulle Madonie, ma per poterli abbattere manca ancora un parere


Sicilia, Sicilia e animali


di Anna Sampino

PALERMO. È ancora allarme cinghiali sulle Madonie. Pronto il piano per l’abbattimento degli esemplari selvatici, che però resta al momento inattuato. L’Ente Parco ha infatti stilato il programma di tutte le attività, ma per iniziare occorre il parere obbligatorio dell’Ispra, l’Istituto per la protezione e la ricerca ambientale. «È questione di pochi giorni. Gli interventi partiranno entro la fine del mese», ha assicurato a Ditelo a Rgs Salvatore Gufo, dirigente del servizio Gestione faunistica dell’assessorato regionale dell’Agricoltura.
Dopo la morte del pensionato, Salvatore Rinaudo di 76 anni, aggredito e ucciso da un cinghiale, esattamente due mesi fa (era l’8 agosto), nei monti sopra Cefalù, sulle Madonie, per gli abitanti del luogo è tornata l’emergenza cinghiali. A distanza di pochi giorni dal tragico incidente, l’11 agosto, viene anche approvata all’Ars la legge che dà il via libera agli abbattimenti selettivi per il contenimento della specie. Arrivato l’ok del legislatore, al Parco delle Madonie è stato stilato un piano per il controllo della specie. «La norma approvata è per noi un passo in avanti - spiega il presidente del Parco, Angelo Pizzuto – che ci ha permesso finalmente di mettere in sicurezza la zona e i suoi abitanti».
Il piano, valido solo all’interno del territorio madonita, prevede l’uccisione sul luogo dei suidi, per lo più esemplari nati dall’incrocio fra cinghiali e maiali selvatici, che verranno abbattuti da personale qualificato previsto dalla legge: forestali, guardie venatorie provinciali, guardiaparco e i proprietari dei fondi privati.

08 Ottobre 2015
http://gds.it/2015/10/08/allarme-cinghiali-sulle-madonie-ma-per-poterli-abbattere-manca-ancora-un-parere_419705/





ADVERTISEMENT
Notizie correlate:

Emergenza cinghiali, via ai piani di abbattimento. A sparare saranno solo figure selezionate: guardie parco, guardie forestali e guardie venatorie

Figuccia (Fi): "basta tentennamenti e ipocrisia. dopo la tragedia di cefalù e dell'aggressione da parte del cinghiale, servono interventi e norma, per garantire tutele ai cittadini e abbattimento controllato delle specie." a Isnello nasce un comitato

Un anno fa una petizione: ieri il morto innocente. Nessuno è responsabile, non lo sono i forestali che li hanno fatto scappare dal parco, non lo sono i ...Forse l'unico responsabile è il povero Rinaudo che, al pari dello scrivente e degli altri proprietari terrieri, non doveva essere in campagna

















Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.