L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






31 luglio 2015

MONTE ERICE DI NUOVO IN FIAMME. SUL POSTO ANCHE I LAVORATORI FORESTALI. VIDEO



Monte Erice di nuovo in fiamme


Questa mattina la montagna di Erice è tornata a bruciare. Dopo il terribile rogo dello scorso giugno, questa volta il rogo ha interessato il versante Nord della montagna.


Monte Erice di nuovo in fiamme


Al primo soffiar di vento da Sud il Monte s’è ritrovato nuovamente avvolto dalle fiamme. Questa volta il fuoco è divampato sul versante settentrionale, quello che si affaccia sull’Agroericino e sul golfo di Bonagia per intendersi, mandando in fumo centinaia di ettari di macchia mediterranea. Il rogo è arrivato sotto il quartiere Spagnolo e di San Giovanni. Tant’è che, a quanto pare, la Protezione Civile avrebbe disposto l’evacuazione di una struttura ricettiva della zona. Insomma, per la seconda volta in poche settimane il fuoco è arrivato a lambire il borgo medievale della Vetta. Poco più di un mese addietro, il 13 giugno per l’esattezza, un incendio di vaste proporzioni ha praticamente devastato tutto il versante Sud della montagna, arrivando fin sotto il Castello di Venere e i giardini del Balio, minacciando anche il costone valdericino. I segni di quel rogo hanno profondamente segnato il lato che si affaccia su Trapani e sul suo hinterland. Adesso è toccato alla parte che guarda sull’Agroericino, con scorci davvero suggestivi, dove si trovano i pochi alberi sopravvissuti ad anni ed anni di incendi. Il rogo sarebbe divampato in nottata. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli uomini della forestale e della protezione civile. Chiusa per diverse ore la strada che collega Valderice ad Erice, visto che l’incendio si è sviluppato proprio lungo la provinciale che porta in Vetta. Per spegnere le fiamme si è reso necessario l’intervento di due canadair che per tutta la mattinata hanno fatto su e giù tra mare e montagna per domare il rogo. Lungo la strada provinciale i mezzi dei vigili del fuoco, della forestale e della protezione civili, con gli addetti impegnati nelle operazioni di spegnimento, cercando di circoscrivere le fiamme con gli idranti , che spinte dalle folate di vento si dirigevano verso il versante Ovest, quello in cui si trova l’area boschiva di San Matteo, dove è ancora vivo il ricordo del terribile incendio che qualche anno addietro mandò in fumo tanti alberi. Insomma, per l’ennesima volta la montana di Erice si è trasformata in un inferno di fuoco. Difficile non pensare, anche questa volta, alla mano dei piromani. Possibile che ogni volta che soffia vento da Sud, il che crea le condizioni ideali per il divampare dei roghi, il territorio si ritrova avvolto dalle fiamme? Lo scempio ambientale è sotto gli occhi di tutti. L’immagine dei boschi lungo la montagna di Erice rimanda ormai ad anni passati. Resistono solo quelli rimasti in Vetta. Il resto è stato bruciato.
Mario Torrente



 Telesud Trapani. Incendio Erice San Matteo



31 Luglio 2015
 http://www.telesud3.com/attualita/monte-erice-di-nuovo-in-fiamme-31luglio










Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.