L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






20 gennaio 2015

IL GOVERNATORE LEGHISTA ZAIA: MENTRE SI TAGLIA AL VENETO VIRTUOSO, NULLA SUCCEDE PER AFFRONTARE GLI SPRECHI DOVE CI SONO, QUELLO DEI 22 MILA FORESTALI IN SICILIA, TANTO PER CITARE UN SOLO ESEMPIO



ZAIA INAUGURA NUOVO PRONTO SOCCORSO ED ELISOCCORSO OSPEDALE CITTADELLA. “LUNEDI’ VERTICE CON I DG SULLE LISTE D’ATTESA. SPERO PRESTO ACCORDO CON MEDICI DI BASE PER MEDICINE DI GRUPPO H24”



“Lunedì incontrerò i direttori generali della sanità veneta per fare il punto sull’andamento delle liste d’attesa e dare nuovo impulso al loro abbattimento. Dobbiamo puntare all’attesa zero e per farlo voglio anche verificare i tempi di utilizzo dei macchinari, che vanno sfruttati al massimo delle loro potenzialità”.

Lo ha detto il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, inaugurando oggi, all’Ospedale di Cittadella (Padova), il nuovo Pronto Soccorso e la piazzola dell’elisoccorso, posta sulla sommità della nuova Piastra Emergenze.

Ricordando che ogni anno in Veneto si registrano 2 milioni di accessi ai Pronto Soccorso, Zaia è tornato a indicare la necessità di “evitare l’ancora troppo alto livello degli accessi impropri, che a volte intasano le strutture” e si è detto fiducioso che “in tempi brevi si possa sottoscrivere l’accordo con i medici di base per dare avvio totale all’attivazione delle medicine di gruppo, attive h12 o h24 sette giorni su sette, alle quali la gente possa rivolgersi per i propri piccoli problemi di salute senza recarsi al Pronto Soccorso. Abbiamo tardato un po’ – ha detto Zaia – ma l’abbiamo fatto per serietà e per non prendere in giro questi bravi professionisti, perché questa operazione costa parecchio e noi abbiamo 1 miliardi e 300 milioni di fondi bloccati in tesoreria centrale a Roma da quello scippo che si chiama Patto di Stabilità”.

Non è mancata, da parte del Governatore, una stoccata alla legge di stabilità: “Da 5 anni abbiamo i conti sanitari in attivo e i servizi ad alto livello – ha rimarcato – ma le promesse degli scorsi mesi distribuite a piene mani da Renzi sono come al solito finite nel cestino, e ci siamo ritrovati con nuovi tagli alla sanità per 240 milioni. Un vergogna: e come se un padre con un figlio lavativo ed uno volonteroso, invece di stangare il lavativo, chiedesse al volonteroso di fare ancora più sacrifici. Mentre si taglia al Veneto virtuoso – ha aggiunto – nulla succede per affrontare gli sprechi dove ci sono, quello dei 22 mila forestali in Sicilia, tanto per citare un solo esempio”.

Il nuovo Pronto Soccorso ed Elisoccorso dell’Ospedale di Cittadella sono stati realizzati con un investimento di oltre 23 milioni 500 mila euro, circa 12 dei quali direttamente finanziati dalla Regione. I due servizi sono inseriti nel più ampio progetto della nuova Piastra, nell’ambito della quale è prevista l’attivazione della radiologia e della dialisi  entro maggio di quest’anno.


19 Gennaio 2015 
http://www.regione.veneto.it/web/guest/comunicati-stampa/dettaglio-comunicati?_spp_detailId=2819434
























Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.