L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






21 maggio 2014

CROCETTA: LA TASK-FORCE IN CONCERTO CON I SINDACATI, SI OCCUPERA' ANCHE DELLA RIFORMA FORESTALE


Sicilia: Crocetta, ok da giunta a piano riforme e task force anti crisi

Palermo, 20 mag. - (Adnkronos) - Una task force centralizzata di indirizzo e monitoraggio governo-sindacati e un piano generale di riforme strutturali. Sono gli strumenti varati dalla giunta regionale siciliana, all'indomani dell'incontro con Cgil, Cisl ed Uil e l'ultimatum lanciato stamani dai confederali pronti allo sciopero generale se non arriveranno "risposte concrete alle emergenze" dell'Isola. Riunito oggi, sotto la presidenza di Rosario Crocetta, l'esecutivo ha ritenuto di "dover focalizzare l'attività di governo sia sulle criticità emergenziali in atto", anche a seguito della mancata approvazione della manovra bis, sia sugli "aspetti di una natura programmatica, che devono prevedere un complessivo processo di ristrutturazione e razionalizzazione delle risorse attraverso interventi strutturali da parte dei diversi rami dell'amministrazione". Centrale, assicurano da palazzo d'Orleans, sarà il ruolo assunto dal confronto con le parti sociali. L'obiettivo è la realizzazione di singole riforme strutturali all'interno di un piano generale, coordinato dalla presidenza della Regione ed elaborato di concerto con i sindacati, che coinvolga tutti i rami dell'amministrazione ma anche l'elaborazione di un piano complessivo redatto per singole tematiche nonché la costituzione di una task force centralizzata di indirizzo e monitoraggio (governo - parti sociali). (segue)

20 Maggio 2014
http://palermo.repubblica.it/dettaglio-news/19:02/4502370



Sicilia: Crocetta, ok da giunta a piano riforme e task force anti crisi (2)


(Adnkronos) - La task force si occuperà: della riforma del settore forestale, ma anche degli Asu, mutuando il modello che destina i 350 Asu ai Beni culturali anche in altri settori ritenuti strategici dal governo; dei precari con l'utilizzo delle risorse per garantire "un'occupazione stabile ed utile" allo sviluppo socio-economico della Regione. Ancora di cantieri di servizio ed ex Pip, prevedendo interventi triennali di forme di autoimpiego nonché del loro utilizzo da parte di privati che lavorano con la pubblica amministrazione. Ma tra i temi che verranno affrontati ci sono anche il precariato in sanità, il 118, le misure per le partecipate in liquidazione, l'Eas, l'unificazione dei consorzi, la formazione professionale, il ripristino fondo garanzia occupazione, i fondi europei, i servizi di orientamento professionale, la riforma del Ciapi e misure in favore degli enti locali.

20 Maggio 2014
http://palermo.repubblica.it/dettaglio-news/19:06/4502372




Ci crediamo poco, poi siamo anche in campagna elettorale e la frittata è fatta. Abbiamo purtroppo un precedente negativo: L'Accordo del 14 maggio 2009 è stato firmato a ridosso delle Europee, si votava il 6 e 7 giugno, sappiamo tutti com'è finito. Vogliamo fatti e non parole!






2 commenti:

  1. PIANO DIABOLICO
    E' da un pò di tempo che nei salotti politici, si andava vociferando,di mettere mano allo smantellamento degli operai dell'Azienda.
    Una voce proponeva di passarli a cooperative comunali private,magari gestite dal politico locale per acchiappare finanziamenti Europei,e magari subito dopo "fallire"e lasciare gli operai senza più garanzie.(La Regione si lavava le mani).
    Queste voci hanno messo la pulce nelle orecchie di chi grazie agli operai ci mangia bene.La colpa sarebbebbe stata loro che non hanno fatto il loro lavoro.Ecco nascere il piano diabolico,esiste una categoria di operai che "godono"di un privileggio particolare,sono sotto il Comando del Corpo Forestale,sono necessari per un Servizio d'Istituto,sono gli operai del Servizio Antincendio.
    L'azione:proporre l'unificazione dei contingenti,cosi che uno (l'antincendio)faccia da blocco all'altro,nel frattempo creare malcontento,paura,confusione,ritardi.
    E poi la luce,porsi come interlocutori con il potere politico,per sistemare le cose,ed ergersi come paladini a difesa dei cittadini
    La storia è frutto della mia fantasia.......o nò?
    carmelo troina operaio forestale

    RispondiElimina
  2. GIORGIO ANTOCI21 maggio 2014 08:22

    INTANTO PRIMA DI METTERE MANO AL COMPARTO CHE IL GOVERNO FACCIA MARCIA INDIETRO SULLO SCHIFO PERPETRATO CON L'ISTITUZIONE DELLA GRADUATORIA UNICA, INTANTO CHE SI ELIMINI QUESTA E SI RITORNI ALLA VECCHIA GRADUATORIA

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.