L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






27 novembre 2013

ANTINCENDIO PALERMO. DOMANI GIOVEDI' ALLE ORE 16:30 PROTESTA A PIAZZA INDIPENDENZA, IL PRESIDENTE CROCETTA DEVE RISOLVERE LA SITUAZIONE CHE SI E' VENUTA A CREARE



Ricevo e pubblico
da Giuseppe Costa


MOVIMENTO SPONTANEO DEI LAVORATORI DELL'ANTINCENDIO DELLA PROVINCIA DI PALERMO

Non rinunciamo ad una battaglia dove gli obbiettivi stanno alla base di criteri di democrazia di giustizia e di uguaglianza!
Non digeriamo la PORCATA dell' A.R.S dove attraverso la votazione segreta gli onorevoli (?) dell'Udc e del Pdl (nomi e cognomi) hanno di fatto smentito la disponibilità che la giunta aveva dato.
Anche di questo ci ricorderemo quando a tempo debito verranno a mendicare la questua di quei voti
che consentirebbe loro di poter stare ancora in politica, guadagnare dai 9.000 e fino ai 15.000 euro mensili e farsi I CAZZI LORO E DEI LORO AMICI.
Giovedì 28/11/2013 alle ore 16,30 a piazza Indipendenza, in massa chiediamo al Presidente Crocetta di prendersi carico della situazione che si è creata e di trovarne la giusta e doverosa soluzione.
Se non dovessimo trovare alcun riscontro, da subito è indetta MANIFESTAZIONE di categoria per il giorno successivo cioè venerdì 29/11. Passa parola!!!
Palermo lì 27/11/2013


I fondatori del movimento




Anche se siamo sfiduciati non dobbiamo per nessun motivo arrivare a venerdì, dobbiamo chiudere la partita domani. E BASTA!!!

La maggioranza purtroppo non è stata compatta (Pd, Udc, Articolo Quattro e Lista Crocetta), quindi i primi colpevoli secondo me sono loro. Gli altri invece hanno recitato la parte dell'opposizione facendo passare la porcata del voto segreto, ma la cosa che fa più rabbia è che anche i Grillini senza aprire bocca sono stati attratti da questo antipatico strumento.
   



Invece il M5S a Roma...



Basta con il voto segreto!

La trasparenza è la nostra stella che illumina il buio e oggi si è accesa.

Il palazzo dove la politica prende le decisioni in nostro nome deve essere una casa di vetro, nel quale le segrete trame e le trattative oscure non possano più trovare dimora.  

Abolizione del voto segreto. Il M5S propone la modifica del regolamento: la voti anche il PD.

La modifica del regolamento per abolire il voto segreto e prevedere la votazione nominale e palese per ogni tipo di votazione.

Chi non ha nulla da nascondere voti la nostra proposta per avere sempre un parlamento casa di vetro.

Basta voto segreto! Solo chi deve nascondere qualcosa vuole, chiede e difende il voto segreto.

Peccato che il 19 novembre che i grillini (forse non tutti) in Sicilia si sono disinteressati di tutto questo, non so per quale motivo

Il Movimento 5 Stelle ha chiesto la votazione palese e l'abolizione del voto segreto dal regolamento del Senato.



E invece i Grillini dell'Ars non sono stati coerenti e secondo me il comparto ha perso una ghiotta occasione.







2 commenti:

  1. E un vero e propio schifo quello che hanno fatto i politici siciliani sicuramente la categoria forestale si ricordera per sempre questo tradimento a operai della stessa terra e noi chiediamo vendetta con la penna

    RispondiElimina
  2. Salvo, ti chiedo di scrivere anche il cognome.

    RispondiElimina

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.