L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






30 maggio 2013

RISPOSTA DELL'INTERROGAZIONE N. 388. BLOCCO GRADUATORIA - MANCATA EROGAZIONE DELLE RETRIBUZIONI ARRETRATE





Nella seduta parlamentare di ieri 29 maggio 2013,  è pervenuta la risposta scritta da parte dell'Assessore Risorse Agricole Alimentari Dario Cartabellotta.
Interrogazione n. 388 dell'On Greco Giovanni (Partito dei Siciliani - Mpa): Notizie circa il blocco dello scorrimento della graduatoria dei lavoratori forestali e sulla mancata erogazione delle retribuzioni arretrate.



GRECO GIOVANNI. - «Al Presidente della Regione e all'Assessore per le risorse agricole ed alimentari, premesso che la manovra finanziaria di fine dicembre scorso, proposta dal Governo regionale, ha stabilito il blocco, per il biennio 2013-2014, dello scorrimento della graduatoria per i lavoratori forestali a tempo indeterminato e per quelli con garanzia occupazionale, fissando di fatto il tetto massimo nel numero dei lavoratori alla data del 31 dicembre 2012 e la conseguente impossibilità di sostituire i lavoratori che vanno in pensione. Tale provvedimento, sorretto, secondo quanto prospettato dal Governo, dalla necessità di rispettare il patto di stabilità, penalizza migliaia di lavoratori e le proprie famiglie e mostra di considerare il bacino degli operatori forestali come un peso e non come una valida risorsa; considerato che la situazione ormai insostenibile determinata oltre che dal provvedimento citato,che nega qualunque garanzia di programmazione delle giornate, anche dalla mancata erogazione delle retribuzioni di novembre e dicembre scorso, offre uno scenario di assoluta incertezza ai lavoratori forestali ed, aggiungiamo, minaccia la stessa efficienza del servizio da essi prestato di recupero e salvaguardia del patrimonio boschivo e di contrasto al dissesto idrogeologico del territorio; 
preso atto che il Governo regionale non sembra attualmente in grado di offrire migliori prospettive circa le disponibilità finanziarie da reperire nel prossimo bilancio regionale per la copertura delle spettanze dei lavoratori forestali;
per sapere:
quali urgenti iniziative intendano intraprendere per garantire la liquidazione delle retribuzioni arretrate ai lavoratori forestali;
quali legittime garanzie, e attraverso quali strumenti, intendano offrire a tutti i lavoratori inseriti in graduatoria circa il loro futuro professionale, dopo anni di impegno e sacrificio personale in difesa del nostro territorio». (388)

Risposta. «Con l’interrogazione n. 00388 del 2 marzo 2013 indirizzata all’Assessore pro tempore, l’onorevole interrogante chiedeva notizie in merito all’erogazione delle retribuzioni arretrate ai lavoratori forestali, e su quali fossero le intenzioni dell’amministrazione, in riferimento alla possibilità di garantire un futuro lavorativo compatibile con la formazione professionale degli stessi.
In ordine all’argomento oggetto dell’interrogazione si può affermare che per quanto riguarda il pagamento degli stipendi arretrati, corrispondenti ai mesi di novembre e dicembre 2012 risultano avviate a positiva conclusione le procedure con il pagamento della totalità delle spettanze dei mesi su menzionati. Per l’altra questione posta in essere dall’interrogante, risulta condivisibile l’indirizzo mirante ad una strategia nelle politiche di governo atta ad un utilizzo che garantisca e valorizzi la professionalità dei lavoratori. Questione tra l’altro centrale nelle strategie di questo Governo, che proprio sulla questione con delibera di Giunta n. 117 del 15 marzo 2013 ha tracciato una propria proposta di riorganizzazione».

L’Assessore

dott. Dario Cartabellotta



 29 Maggio 2013



Ne abbiamo parlato in queste pagine.

Notizie correlate: 









Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.