L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






16 febbraio 2013

LE PROPOSTE DEL SIFUS




Le proposte del movimento braccianti e forestali


Riconferma delle giornate lavorative, aggressione al lavoro nero, riconoscimento di attività usurante e salvaguardia del territorio. E' il poker di proposte del Movimento braccianti e forestali SiFus lanciato alla politica. Il leader del movimento, Maurizio Grosso, ha lanciato un appello a tutti i partiti e le istituzioni. Nella sede di via Ughetti si sono presentati solo Francesco Forgione (Sel), Giovanni Burtone (Pd) e il presidente del Consiglio Comunale di Palagonia, Salvo Grasso. La richiesta di braccianti e forestali è quella di approvare quattro norme. La prima per «la riconferma delle giornate lavorative dell'anno precedente, qualora, i braccianti a causa di calamità o crisi di mercato, siano stati, oggettivamente, impossibilitati a lavorare». La seconda vuole colpire il sommerso e le aziende "supermarket di giornate lavorative", «inasprendo i controlli ispettivi, attivando un numero verde con cui il bracciante possa denunciare rimanendo anonimo e riattivando le assunzioni tramite ufficio di collocamento per le ditte con oltre 20 dipendenti». Altra proposta - si è detto - mira a «riconoscere il lavoro bracciantile quale lavoro quasi usurante». La quarta riguarda «il trasferimento delle risorse idonee per l'assestamento e il consolidamento idrogeologico del territorio, solo alle Regioni che dispongano di una legge idonea». Non è il caso della Sicilia. Per questo il movimento richiama la proposta di legge di iniziativa popolare del SiFus per la tutela del territorio e la stabilizzazione di tutti i forestali siciliani.
Vittorio Fiorenza

15 Febbraio 2013




Guarda il video








Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.