L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






28 settembre 2012

INCENDIO SULLE MADONIE, MA ISNELLO RISCHIA GROSSO





NOTA SU INCENDIO CEFALU’

In merito all’incendio sviluppatosi nella mattinata di ieri, mercoledì 26 settembre, dal territorio di Isnello e che tutt’ora si sta sviluppando nel territorio del Parco delle Madonie fra Isnello e Cefalù , prendiamo atto delle dichiarazione del Sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina, che, nella intervista televisiva del TG Regione Sicilia, ha parlato di una mancata copertura da parte dei Canadair, che ha certamente favorito il propagarsi del fronte dell’incendio stesso e di una presenza dei forestali nella cui azione era evidente una mancanza di coordinamento.
Ribadiamo il nostro plauso a tutti i lavoratori e lavoratrici addetti delle squadre dell’antincendio (ASPI, ADDETTI GUIDA AUTOBOTTI E MEZZI SPECIALI, TORRETTISTI) di Isnello, Collesano, Cefalù, Castelbuono, Pollina, S. Mauro Castelverde, Gangi, Gratteri, Lascari e Campofelice di Roccella che da più di 24 ore, senza soluzione di continuità e nel susseguirsi dei turni, sono impegnati nell’incendio di Isnello e Cefalù ma anche a Pollina ed a S. Mauro Castelverde dove insistono altri 2 incendi di vaste proporzioni; incendi, ricordiamo, dolosi e , laddove saranno individuate i piromani la FLAI CGIL si costituirà parte civile, e favoriti oltre che dallo scirocco e dalle elevate temperature anche dall’abbandono di terreni su cui spesso i proprietari ricevono fondi dall’AGEA per la tenuta in coltivazione.
E lo spirito di sacrificio, il senso del dovere e l’abnegazione con cui questi lavoratori e lavoratrici stanno compiendo il proprio lavoro per salvaguardare l’incolumità e la salute dei Cittadini, prima di tutto, aumenta laddove, purtroppo si verificano le problematiche denunciate dal Sindaco di Cefalù; la loro professionalità, di fatto, surroga lacune la cui responsabilità è da ricercare altrove e non certo fra i lavoratori.
Informiamo i Sindaci ed i Cittadini madoniti che il Dirigente Regionale del Dipartimento Forestale, nonché Capo del Corpo Forestale Siciliano, ha già dato direttive in merito al licenziamento di tutti i lavoratori e le lavoratici con garanzie occupazionali di 101 gg, 85% degli addetti alle squadre antincendio, nel momento in cui gli stessi arriveranno allo svolgimento di dette giornate; e ciò significa di fatto che a partire dal 30 settembre, con condizioni climatiche che si annunciano similari a quelle di questi giorni, non ci saranno più le squadre antincendio a svolgere questa attività.
Anche per questi motivi e non solo per una mera questione occupazionale, anch’essa importante in riferimento alla piena applicazione dell’accordo del 2009, si terrà nella mattinata di domani, 28 settembre dalle ore 10,00 presso l’Assessorato Territorio ed Ambiente di Palermo in via Ugo La Malfa , una manifestazione regionale degli addetti dell’antincendio per la sospensione dei licenziamenti in essere e per la continuità del servizio.





Fino in questo momento Isnello brucia ancora, ci sono squadre antincendio delle Madonie, canadair, elicotteri, vigili del fuoco, protezione civile, volontari.  L'incendio minacce le abitazioni e non ci sono mezzi che tengono. Ieri su Collesano sono arrivati anche i vigli del fuoco di Ragusa, chiamati direttamente da Roma. 
Lancio un appello alle Istituzioni:

SIAMO IN SERIO PERICOLO, ABBIAMO BISOGNO DI AIUTO, METTEVI IN CONTATTO CON IL NOSTRO COMUNE. GRAZIE.



Alle 09:45 la situazione è sotto controllo, siamo più tranquilli. 
Alle ore 12:15 sembra tutto spento, ma occhio alle riprese.

Alla fine il bene prevale SEMPRE sul male.

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.