L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






29 giugno 2012

I FORESTALI CHIEDONO L'INTERVENTO DEL PREFETTO


 

Sindacati forestali chiedono intervento Prefetto

I tre Segretari Provinciali di FLAI-CGIL Nunzio Scornavacche, FAI-CISL Massimo Bubbo e UILA-UIL Vincenzo Savarino, con una delegazione di lavoratori si sono recati questa mattina in Prefettura, in merito alla vicenda dei lavoratori forestali, che ad oggi sono stati avviati soltanto per 20 giornate lavorative per opere di salvaguardia del territorio, in quanto questo personale in atto si sta occupando di ripulire i viali para fuoco, una importante opera di prevenzione dagli incendi di tutto il nostro territorio Provinciale e Regionale, opera di prevenzione che potrebbe essere resa vana se dalla vertenza in atto, a livello regionale, con il Presidente della Regione Sicilia Raffaele Lombardo per il rispetto dell’accordo siglato nel 2009 con CGIL – CISL e UIL che consentirebbe il finanziamento delle ulteriori giornate lavorative per gli addetti al settore.
Scornavacche – Bubbo e Savarino hanno chiesto un autorevole intervento presso la Regionale Siciliana per rappresentare l’importante opera degli addetti al settore per la salvaguardia del territorio della Provincia di Enna, ma anche per l’ulteriore finanziamento di giornate lavorative che consentirebbero ai lavoratori il raggiungimento delle giornate effettuate nel 2011 e cioè 180, 151 e 101. Che significherebbe tanto, per una provincia già martoriata pesantemente dalla crisi economica ed occupazionale. Le organizzazione sindacali già hanno indetto per giorno 11 luglio p.v. lo sciopero regionale della categoria che potrebbe essere revocato in base all’esito della vertenza in atto.

28 Giugno 2012


NOI L’ABBIAMO VOLUTO E NOI LO FAREMO RISPETTARE

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.