L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






16 novembre 2010

ON. RAGUSA (UDC) 6

L'on. Ragusa fa il programma di legislatura


Le basi su cui si fonda l'azione politica di Orazio Ragusa sono ancorate saldamente al rispetto e all'ascolto degli altri, al rispetto dei valori della tradizione cristiana attraverso una grande attenzione per la famiglia, concretizzatasi anche in una concreta azione legislativa. Vi sono alcuni punti programmatici che conviene qui sottolineare:
In prima analisi bisognerà intervenire sul pesante deficit di Infrastrutture di cui soffre l'area meridionale della Sicilia e la provincia di Ragusa in particolare, si deve porre rimedio, attraverso la creazione di un sistema intermodale, ad un carenza di un sistema di trasporti su rotaia esteso ed efficiente che possa bene integrare un moderno sistema viario stradale ed autostradale che colleghi Ragusa con i territori delle province vicine con il Porto di Pozzallo e l'aeroporto di Comiso. Un equilibrio ed uno sviluppo che si possono ottenere solo attraverso un'azione sinergica tra tutti gli attori istituzionali. Essenziale, anche in questo caso, è l'ascolto delle esigenze del tessuto produttivo della Provincia. La crisi strutturale del Comparto Agricolo impone l'impegno della Regione Siciliana a fornire servizi in grado di differenziare i prodotti dell'agricoltura locale.  Una prima risposta è stata sicuramente il PSR (Piano di Sviluppo Rurale), varato di recente, con cui il Governo regionale ha inteso imprimere una svolta allo sviluppo dell'agricoltura siciliana. Non si può poi mancare l'appuntamento con la programmazione economica europea 2007-2013 che impone nuove forme di aggregazioni per superare il nanismo produttivo finalizzando meglio l'organizzazione del ciclo di produzione e di commercializzazione dei prodotti potendo così accedere, più facilmente, ai sopraddetti fondi comunitari. Per questo l'on. Ragusa si farà direttamente promotore della costituzione di alcuni consorzi tra produttori che costituiranno il volano dello sviluppo agricolo dei prossimi anni. Molto poi bisogna puntare sull'innovazione tecnologica attraverso la diffusione delle energie alternative sia per la produzione diretta di energia che per il fabbisogno stesso dell'azienda. Altro problema da affrontare è quello della riorganizzazione del Comparto Forestale: vi è la necessità di giungere ad un accordo programmatico Stato - Regione, attraverso il quale lo Stato si faccia carico della parte contributiva degli stipendi dei forestali, in modo tale da liberare risorse finalizzate all'aumento delle giornate lavorative. La necessità di questo accordo nasce dalla considerazione che il comparto forestale può diventare un importante volano di sviluppo del turismo provinciale e regionale, ciò sarà possibile valorizzando quelle splendide doti naturali che caratterizzano i nostri territori. Altro settore di vitale importanza per l'economia regionale è la Sanità, in questo caso l'interesse dei cittadini si tutela anche rivisitando e migliorando i rapporti tra la sanità ed il mondo politico. Si rende necessario il rispetto dell'autonomia degli organi preposti al governo della sanità ché è garanzia di un migliore funzionamento delle strutture sanitarie pubbliche. la programmazione delle risorse dovrà passare attraverso il Piano di Contenimento e di Riqualificazione del Sistema Sanitario Regionale 2007-2009 prevedendo non solo un forte controllo dell'andamento della spesa sanitaria, ma anche la rimozione delle cause strutturali di inadeguatezza che condizionano pesantemente il sistema sanitario regionale, mantenendo nel contempo i livelli essenziali di assistenza e tutti quei centri di eccellenza che sono le punte di diamante della sanità siciliana. Il Settore Turistico, rappresenta un anello essenziale nello sviluppo economico della provincia di Ragusa. Il crescente numero di presenze turistiche nel territorio fa ben sperare rispetto alle potenzialità di questo settore strategico. Tuttavia occorre affrontare l'organizzazione di tutto il comparto in vista della programmazione economica 2007-2013. Un piano strategico che tenga conto delle esigenze di crescita, unitamente al rispetto ambientale per un territorio che ha fatto della sua integrità e salubrità un ottimo biglietto da visita per tutti quei turisti che amano abbinare l'integrità e la bellezza naturalistica dei luoghi ai gioielli architettonici del barocco siciliano ed al piacere del buona cucina. E' più che mai essenziale dare importanza e valore alle risorse umane riguardanti i Giovani del nostro territorio. La provincia di Ragusa sarà il quarto Polo Universitario siciliano. Non si può derogare all'impegno per garantire il diritto allo studio dei nostri giovani, ciò deve essere fatto tenendo conto delle reali esigenze del tessuto produttivo del territorio. Si pensi a scuole ed Università che formino giovani in grado di potenziare l'economia e il livello culturale della provincia di Ragusa. Necessita inoltre potenziare e ampliare le varie strutture sportive, tenendo conto dell'alta capacità formativa che lo sport ha nei confronti del processo di maturazione dei giovani stessi.

Link.

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.