L'obiettivo dei sindacati

è quello di arrivare ad ottenere 2 contingenti:

Oti e 151nisti.

Obiettivo condiviso anche dai due assessori!

Ecco allora quanto manca

per la presentazione della riforma:






16 novembre 2010

DEPUTATI EX FORZA ITALIA

Emergenza incendi

Mercoledì 12 Settembre 2007 13:51
 

PALERMO –  Una delegazione dell’organizzazione sindacale CODIRES, Comparto Agroforestali, è é stata ricevuta oggi, nella sede del gruppo parlamentare di Forza Italia all’Ars, dal presidente del gruppo Francesco Cascio e dall’onorevole Alessandro Pagano, responsabile organizzativo di Forza Italia in Sicilia, in vista della seduta pubblica dell’Assemblea regionale Siciliana che domani sarà interamente dedicata al dibattito sul tema dei roghi che hanno devastato gran parte del territorio siciliano. La delegazione sindacale, formata dal segretario generale Francesco Crocitti e dai dirigenti sindacali Manuel Bonaffini, Angelo Scopazzo, Enrico Scozzarella e Angelo Barbagallo ha presentato la propria piattaforma per la stabilizzazione dei lavoratori agro-forestali e per una forestazione produttiva. Il sindacato ha quindi richiesto la modifica della Legge Regionale 14 del 2006, attualmente in vigore e da esso ritenuta insoddisfacente. Ampie convergenze sono state riscontrate tra la delegazione sindacale CODIRES e i parlamentari del gruppo di Forza Italia in relazione agli annosi problemi che attanagliano l’attività forestale in Sicilia. Il gruppo parlamentare di Forza Italia si è pertanto impegnato ad affrontare la questione al fine di trovare una proficua soluzione. "Siamo pienamente d’accordo con le richieste del sindacato – ha detto l’on. Pagano – e le facciamo nostre. Da tempo, invochiamo misure urgenti ed efficaci per combattere l’emergenza incendi in Sicilia durante il periodo estivo. Ma chiediamo al Governo nazionale anche maggiori risorse finanziarie e provvedimenti legislativi affinché Vigili del Fuoco e Corpo Forestale siano messi in condizione di fronteggiare con mezzi adeguati lo scoppio di roghi e sia avviata quella necessaria attività di prevenzione al fine di scongiurare gli effetti devastanti provocati dagli incendi, così come è accaduto un mese fa nella nostra regione". Il sindacato Codires, intanto, ha proclamato lo stato di agitazione dei propri lavoratori e, pur ritenendosi soddisfatto dell’incontro odierno, ha annunciato che, qualora non pervenissero risposte soddisfacenti in tempi rapidi, procederà nella protesta con lo sciopero generale della categoria già indetto per il prossimo 23 ottobre.
 
Link 

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento anonimo sarà cestinato, verranno pubblicati tutti tranne quelli offensivi e/o volgari, si ricorda che commentare significa anche assumersi la responsabilità di ciò che si dice. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Quelli con profilo Anonimo DEVONO essere firmati alla fine del commento altrimenti saranno cancellati. Il titolare del blog declina ogni responsabilità per i commenti rilasciati da terzi. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro rimozione.